Hai bisogno di aiuto?

#NUTRI–SCORE: IN EUROPA L’ITALIA A CAPO DELLA RICHIESTA DI RIMOZIONE

22 settembre 2020

Associazione Consumatori

Su proposta dell’Italia, un gruppo di 7 Stati membri dell'UE – Italia, Cipro, Repubblica Ceca, Grecia, Ungheria, Lituania e Romania - in previsione della riunione dei MInistri dell'Agricoltura, ha depositato in Commissione Europea un documento che evidenzia gli elementi negativi di un’eventuale adozione dell’etichetta Nutri-Score come etichetta nutrizionale a livello europeo.

Il documento sottoposto all’attenzione delle Delegazioni dei diversi Paesi UE è stato inserito nell’Ordine del Giorno tra gli argomenti “varie ed eventuali” e dovrebbe contribuire alla discussione attiva in Europa sull’individuazione di un’etichettatura omogenea da appore sulla parte frontale dei prodotti (FOP -Front of pack label).

Tra le diverse tipologie di etichettatura, la Nutri- Score – nata in Francia, ma ormai molto adottata da numerosi Paesi europei – è la più gettonata, sia per sia per supporto tecnico, scientifico e accademico alla base, sia per le adesioni in crescita di Paese europei e Aziende, sia per immediatezza di comprensione da parte del Consumatore.

La nostra Associazione ha già illustrato sia il meccanismo dell’etichetta, sia le valenze positive per il Consumatore, leggi #NUTRI-SCORE: l’etichetta sugli alimenti che aiuta la dieta e la salute.e  ETICHETTA NUTRI-SCORE: LA POSIZIONE DI CINQUE SCIENZIATI ITALIANI: BASTA STRUMENTALIZZAZIONI, AIUTA I CONSUMATORI

Non è una notizia nuova che in Italia l’etichetta Nutri-Score è contrastata da importanti e rilevanti gruppi, come Coldiretti, l’industria alimentare, Federalimentare. La paura italiana è che potrebbero essere penalizzati alimenti tipici italiani, come il Parmigiano, il Prosciutto di Parma per esempio, che con la Nutri-Score riceverebbero una catalogazione che spingerebbe al consumo con cautela all’interno di una dieta bilanciata (perché, comunque, troppo sapidi e ricchi di sale).

L’Italia persiste nella proposta dell’etichetta a batteria, che però al momento resta una proposta isolata e abbastanza lontana dall’idea europea di etichetta nutrizionale. Ricordiamo che l'etichetta frontale è solo a integrazione dell'etichetta obbligatoria e già in uso con gli elementi nutrizionali: è solo uno strumento per un'immediata presa visione del Consumatore di quale alimento scegliere per una dieta sana ed equilibrata.

Ha preso decisa posizione contro questa iniziativa il BEUC – Organizzazione Europea dei Consumatori, del quale A.E.C.I. fa parte in seno a CIE – Consumatori Italiani per l’Europa con il Comunicato Stampa nel quale sono ben delineate le ragioni dell’adozione di un’etichetta frontale unica, omogenea e condivisa che spinga i Consumatori verso scelte più sane ed equilibrate

Leggi il Comunicato Stampa in allegato.

SCARICA GLI ALLEGATI [clicca sull’icona]

AECI si impegna ogni giorno per difendere i diritti dei consumatori. Di tutti i consumatori. Se siamo in tanti, valiamo di più. Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi contribuire a migliorare la nostra società, condividendo le nostre battaglie, AIUTACI A CRESCERE. L'iscrizione in adesione è al costo di 2 euro e se deciderai di fare la tessera ordinaria, avrai uno sconto del 10%

HAI BISOGNO DI AIUTO? RIEMPI IL FORM PER CONTATTARCI

I campi con * sono obbligatori
500 Caratteri rimanenti

Compilando ed inviando il form il sottoscritto dichiara di aver preso visione dell’Informativa al Trattamento dei Dati personali [ vedi privacy ] e acconsentire al trattamento degli stessi.

INFORMATIVA AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

Il sottoscritto DICHIARA di aver preso visione dell’Informativa al Trattamento dei Dati personali, ai sensi dell’art. 13 e ss del Reg. UE n. 2016/679 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 27/04/2016

CONSENSO TRATTAMENTO DATI

Il sottoscritto, informato dell’identità del Titolare e Responsabile del trattamento dei dati, della misura, modalità con le quali il trattamento avviene, delle finalità del trattamento cui sono destinati i dati personali, del diritto alla revoca del consenso così come indicato nell’informativa sottoscritta ai sensi dell’art. 13 del Regolamento (UE) 2016/679 e sue integrazioni e modifiche, ACCONSENTE ai sensi e per gli effetti dell’art. 7 e ss. del Regolamento (UE) 2016/679 e sue integrazioni e modifiche, al trattamento dei dati personali secondo le modalità e nei limiti di cui all’Informativa al Trattamento dei Dati personali.

DALLE NOSTRE SEDI REGIONALI | [ARCHIVIO]