AUTO NO COST DI VANTAGE GROUP: A MI MANDA RAI TRE RIBADITA L'IMPOSSIBILITA' DI FARE PUBBLICITA'

10 dicembre 2018

Associazione Consumatori
Ancora una volta Mi Manda Rai Tre interviene sul caso AUTO NO COST di Vantage Group Srl. Ospite, questa volta, anche il Presidente Nazionale di A.E.C.I., Ivan Marinelli.

La Polizia di Stato ha, nuovamente e proprio davanti le telecamere della trasmissione Rai, ribadito l'impossibilità di un sistema che si basa su pubblicità applicate su veicoli non proprietari, come quello ideato dalla Vantage Group Srl. 

Se da una parte lo stesso Massimiliano Casazza, Presidente di Vantage Group, ha promesso i pagamenti dei rimborsi non erogati entro il 20 gennaio 2019 (spostando per l'ennesima volta la "dead line") dall'altra  si è contraddetto sulla natura di chi ha sottoscritto i contratti. Questi, infatti, sono stati chiamati clienti, altre volte consumatori, altre ancora consulenti e, in generale, drivers.

Non una contraddizione da poco visto che, proprio in relazione alla natura giuridica del sottoscrittore del contratto variano i diritti del sottoscrittore stesso. 

Vantage Group ha fornito (per bocca dei suoi rappresentanti) risposte deboli partendo dalle difficoltà tecniche relative ai pagamenti dei "drivers" adducendo problematiche relative al CRM. Non è chiaro come una difficoltà tecnica possa ritardare il pagamento di 3 mesi per molti drivers. Non è chiaro come il problema, visto che di problema tecnico si tratta, non è stato risolto nell'arco di pochi giorni. Non è chiaro perché Vantage Group non ha ancora risposto alle diffide inviate da A.E.C.I. per conto dei consumatori che hanno scelto di farsi seguire dall'Associazione. Ma, soprattutto, non è chiaro quali possono essere queste difficoltà tecniche tali da interrompere quasi totalmente, il flusso dei pagamenti.

Non sono stati fugati i dubbi su che tipo di fidejussione Vantage Group abbia consegnato ai propri clienti/consumatori/drivers/consulenti visto che il "Presidente Casazza" ha evitato di rispondere sia sulla domanda relativa alla fidejussione COFIDI CENTRO ITALIA, sia sul tipo di obbligazione sottoscritta con la HSBC.

Le risposte, comunque, sono solo rimandate e la nostra Associazione di Consumatori prosegue il percorso delineato per tutelare i consumatori che hanno sottoscritto i contratti.

Rivolgetevi ad A.E.C.I. se avete dubbi o se Vantage Group non vi ha versato qualche rimborso.

HAI BISOGNO DI AIUTO? RIEMPI IL FORM PER CONTATTARCI

I campi con * sono obbligatori
500 Caratteri rimanenti

Compilando ed inviando il form il sottoscritto dichiara di aver preso visione dell’Informativa al Trattamento dei Dati personali [ vedi privacy ] e acconsentire al trattamento degli stessi.

INFORMATIVA AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

Il sottoscritto DICHIARA di aver preso visione dell’Informativa al Trattamento dei Dati personali, ai sensi dell’art. 13 e ss del Reg. UE n. 2016/679 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 27/04/2016

CONSENSO TRATTAMENTO DATI

Il sottoscritto, informato dell’identità del Titolare e Responsabile del trattamento dei dati, della misura, modalità con le quali il trattamento avviene, delle finalità del trattamento cui sono destinati i dati personali, del diritto alla revoca del consenso così come indicato nell’informativa sottoscritta ai sensi dell’art. 13 del Regolamento (UE) 2016/679 e sue integrazioni e modifiche, ACCONSENTE ai sensi e per gli effetti dell’art. 7 e ss. del Regolamento (UE) 2016/679 e sue integrazioni e modifiche, al trattamento dei dati personali secondo le modalità e nei limiti di cui all’Informativa al Trattamento dei Dati personali.

DALLE NOSTRE SEDI REGIONALI | [ARCHIVIO]