NO-COST DI VANTAGE GROUP: MULTE E DICHIARAZIONI DEI REDDITI

19 aprile 2018

Associazione Consumatori

La nostra Associazione di Consumatori si è già occupata del sistema della VANTAGE GROUP che promette di acquistare un'auto praticamente senza spendere i soldi. In diversi articoli, in cui abbiamo analizzato l'intero sistema, abbiamo espresso i nostri dubbi. Questa volta invece ci dedichiamo a chi, dopo aver acquistato l'auto, sta subendo delle problematiche derivanti proprio dalla tipologia di acquisto.

In particolare i consumatori ci hanno segnalato due tipologie di problematiche. La prima sono le sanzioni che hanno subito ai sensi dell'articolo 23 del codice della strada. La nostra Associazione si è già occupata di questa problematica che smonterebbe del tutto il sistema Vantage Group (vedi link). Le segnalazioni giunte sinora da Terni e Roma ci raccontano che i titolari delle autovetture, fermati dalle Autorità di controllo, hanno subito una sanzione di euro 422 così come disposto dall'articolo 11 del codice della strada.

La seconda problematica è relativa all'obbligo della Presentazione dei redditi. I dipendenti che durante l’anno di imposta hanno avuto più contratti di lavoro sono solitamente obbligati a presentare la dichiarazione dei redditi (tramite modello 730 o modello Unico), in quanto raramente l’ultimo sostituto d’imposta, cioè l’ultimo datore di lavoro che ha erogato lo stipendio, effettua il conguaglio. In pratica i titolari delle auto vengono dichiarati come dipendenti in qualità di un contratto a prestazione occasionale.

Con questo sistema Vantage Group avrebbe risolto il problema della sanzionabilità ai sensi del codice della strada. Peccato però che la cosa non è bastata a risolvere il problema viste le segnalazioni di proprietari che sono stati multati.

Essendo dunque Vantage Group Srl datore di lavoro il proprietario del veicolo risulta a tutti gli effetti come dipendente e per coloro i quali hanno già un contratto di lavoro esiste l'obbligo di presentazione della dichiarazione dei redditi (per maggiori dettagli rimandiamo all'articolo della Legge per tutti). 

Nel caso di omessa dichiarazione (perchè si tratta proprio di un'omessa dichiarazione) si rischiano le sanzioni ed ovviamente le imposte che dovranno essere pagate successivamente.

Ovviamente la nostra Associazione è pronta a tutelare i consumatori che hanno ricevuto sanzioni e cartelle esattoriali.

LEGGI GLI ALTRI ARTICOLI


HAI BISOGNO DI AIUTO? RIEMPI IL FORM PER CONTATTARCI

I campi con * sono obbligatori
500 Caratteri rimanenti

Compilando ed inviando il form il sottoscritto dichiara di aver preso visione dell’Informativa al Trattamento dei Dati personali [ vedi privacy ] e acconsentire al trattamento degli stessi.

INFORMATIVA AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

Il sottoscritto DICHIARA di aver preso visione dell’Informativa al Trattamento dei Dati personali, ai sensi dell’art. 13 e ss del Reg. UE n. 2016/679 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 27/04/2016

CONSENSO TRATTAMENTO DATI

Il sottoscritto, informato dell’identità del Titolare e Responsabile del trattamento dei dati, della misura, modalità con le quali il trattamento avviene, delle finalità del trattamento cui sono destinati i dati personali, del diritto alla revoca del consenso così come indicato nell’informativa sottoscritta ai sensi dell’art. 13 del Regolamento (UE) 2016/679 e sue integrazioni e modifiche, ACCONSENTE ai sensi e per gli effetti dell’art. 7 e ss. del Regolamento (UE) 2016/679 e sue integrazioni e modifiche, al trattamento dei dati personali secondo le modalità e nei limiti di cui all’Informativa al Trattamento dei Dati personali.

A.E.C.I. è un'Associazione di Difesa dei Consumatori presente sul territorio e con il suo sportello telematico. Grazie ai nostri consulenti ed avvocati difendiamo i tuoi diritti.
PERCHÉ FARSI TUTELARE DA A.E.C.I.
PERCHÉ ISCRIVERSI AD A.E.C.I.

ISCRIVITI

06 45 10 914

CHIEDI AIUTO

MODULI

DALLE NOSTRE SEDI REGIONALI | [ARCHIVIO]