MULTE PORTONACCIO: AGGIORNAMENTO DEL 11/04/2018

REGIONE: LAZIO

“In merito alle notizie che stanno circolando sugli accoglimenti dei ricorsi al Prefetto sulle multe di Via di Portonaccio, non possiamo che essere felici, tuttavia abbiamo necessità di fare ulteriore chiarezza, come Comitato che raccoglie 18.000 persone con i relativi amici e parenti”, afferma Luca Cardia fondatore del gruppo “Uniamoci contro le multe di Via di Portonaccio.

Ad oggi abbiamo dei ricorsi rigettati ed ancora moltissimi in attesa di audizione o di scadenza dei termini per emettere un’ordinanza di Ingiunzione al Pagamento.
Sembra sia in discussione una linea negli Uffici del Prefetto che ponga come limite di accoglimento dei ricorsi la data 25/07/17 compreso; ricordiamo infatti che il 26 Luglio fu fatto un ulteriore intervento di ripristino segnaletica orizzontale. Tuttavia non si parla di annullamento, come è stato detto su altre testate, ma di un’eventuale possibilità di accoglimento in “Toto” fino a quella data; cosa del tutto diversa.

Ballano circa 20.000 ricorsi sul tavolo del Prefetto, molti ancora in itinere.
La Situazione per noi non è chiara, ma parzialmente a nostro favore.
Il quadro rappresentato da alcune Associazioni è un buon punto di riferimento, ma purtroppo pochi dei nostri si sono rivolti a loro, in quanto non tra i nostri legali ed Associazioni di riferimento.
Questo ci dà ragione nei fatti e nel diritto.
Tuttavia non siamo felici affatto ancora!
1) Il 26 Ottobre è stato messo un cartello verticale molto più evidente; quindi perché non da quella data come per i Giudici di Pace?
2) Ad oggi la Segnaletica è di nuovo cancellata e serve un cartello Luminoso.
Si registrano ancora 2.000 passaggi al giorno non autorizzati che tradotto significa 5.7 Milioni di € al mese per il Comune.

Siamo certi che c’è ancora molto da fare per tutelare il Cittadino ma questa è un’altra bella vittoria!”


11 aprile 2018

Articolo a firma del responsabile Ivan Marinelli che si assume totalmente la responsabilità del contenuto del presente articolo. Per comunicazioni dirette scrivere a: i.marinelli@euroconsumatori.eu

HAI BISOGNO DI AIUTO? RIEMPI IL FORM PER CONTATTARCI

I campi con * sono obbligatori
500 Caratteri rimanenti

Il sottoscritto, informato dell’identità del Titolare e Responsabile del trattamento dei dati, della misura, modalità con le quali il trattamento avviene, delle finalità del trattamento cui sono destinati i dati personali, del diritto alla revoca del consenso così come indicato nell’informativa sottoscritta ai sensi dell’art. 13 del Regolamento (UE) 2016/679, ACCONSENTE ai sensi e per gli effetti dell’art. 7 e ss. del Regolamento (UE) 2016/679, con la sottoscrizione del presente modulo, al trattamento dei dati personali secondo le modalità e nei limiti di cui all’informativa allegata.



A.E.C.I. è un'Associazione di Difesa dei Consumatori presente sul territorio e con il suo sportello telematico. Grazie ai nostri consulenti ed avvocati difendiamo i tuoi diritti.
PERCHÉ FARSI TUTELARE DA A.E.C.I.
PERCHÉ ISCRIVERSI AD A.E.C.I.

ISCRIVITI

06 45 10 914

SCRIVICI

CHIEDI AIUTO