SEGNALE RAI ASSENTE: E' POSSIBILE CHIEDERE LA SOSPENSIONE DEL CANONE RAI

11 marzo 2015

Associazione Consumatori
Roma - 11 marzo 2015  - Nelle pagine del nostro sito internet siamo spesso intervenuti per chiarire e definire gli aspetti del tanto odiato CANONE RAI, soprattutto a causa delle tante notizie che circolano circa la possibilità di non pagare questa vituperata imposta.

Esiste, tuttavia, una possibilità (più o meno remota) di evitare di pagare il canone nella ipotesi (ovviamente dimostrata) in cui l’abitazione non è servita dal segnale televisivo nazionale.

A stabilirlo è una pronuncia del garante del contribuente del Friuli Venezia Giulia che finalmente va incontro alle esigenze dei cittadini, ponendo un paletto importante alle pretese della televisione di stato.

L'Autorità ha infatti dichiarato infondata la richiesta presentata dalla Rai, andando contro a quanto stabilito dall'Agenzia delle Entrate. Secondo il Fisco infatti, i contribuenti dovrebbero pagare «la tassa» anche nel caso in cui le loro abitazioni non siano raggiunte dal segnale RAI. In altre parole, a parere dell'ADE, si versa a prescindere, anche se per problemi tecnici indipendenti dalla volontà del cittadino, leggasi assenza di segnale, non si guardano i canali della Tv di Stato. Una pretesa tanto assurda quanto ingiusta, cui il garante del contribuente del Friuli Venezia-Giulia ha deciso di ribellarsi, difendendo gli interessi dei proprietari di case che nelle zone di Udine e Pordenone sono esclusi dal servizio RAI.

Canone Rai: sospensione del pagamento

Secondo il Garante, la pretesa del Fisco sarebbe un vero e proprio paradosso e, per questo motivo, l'Autorità si è appellata al principio "inademplenti non est adimplendum". In base a questo infatti, uno dei due soggetti che hanno firmato un contratto ha la possibilità di non adempiere ai propri obblighi, nel caso in cui l'altra parte non adempie ai propri.

La pronuncia del Garante si configura dunque come un precedente in base al quale i contribuenti possono far valere il proprio diritto di esenzione e non pagare il canone.

HAI BISOGNO DI AIUTO? RIEMPI IL FORM PER CONTATTARCI

I campi con * sono obbligatori
500 Caratteri rimanenti

Compilando ed inviando il form il sottoscritto dichiara di aver preso visione dell’Informativa al Trattamento dei Dati personali [ vedi privacy ] e acconsentire al trattamento degli stessi.

INFORMATIVA AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

Il sottoscritto DICHIARA di aver preso visione dell’Informativa al Trattamento dei Dati personali, ai sensi dell’art. 13 e ss del Reg. UE n. 2016/679 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 27/04/2016

CONSENSO TRATTAMENTO DATI

Il sottoscritto, informato dell’identità del Titolare e Responsabile del trattamento dei dati, della misura, modalità con le quali il trattamento avviene, delle finalità del trattamento cui sono destinati i dati personali, del diritto alla revoca del consenso così come indicato nell’informativa sottoscritta ai sensi dell’art. 13 del Regolamento (UE) 2016/679 e sue integrazioni e modifiche, ACCONSENTE ai sensi e per gli effetti dell’art. 7 e ss. del Regolamento (UE) 2016/679 e sue integrazioni e modifiche, al trattamento dei dati personali secondo le modalità e nei limiti di cui all’Informativa al Trattamento dei Dati personali.

A.E.C.I. è un'Associazione di Difesa dei Consumatori presente sul territorio e con il suo sportello telematico. Grazie ai nostri consulenti ed avvocati difendiamo i tuoi diritti.
PERCHÉ FARSI TUTELARE DA A.E.C.I.
PERCHÉ ISCRIVERSI AD A.E.C.I.

ISCRIVITI

06 45 10 914

CHIEDI AIUTO

MODULI

DALLE NOSTRE SEDI REGIONALI | [ARCHIVIO]