INVALIDITA’ CIVILE: FALLA NEL SISTEMA INPS

13 aprile 2010

Come già segnalato da A.E.C.I. qualche tempo fa, dal 1 gennaio 2010 le domande per ottenere l’invalidità civile (cecità, sordità, handicap e disabilità) devono essere presentate all’INPS solo TRAMITE INTERNET.
La procedura è semplice: innanzitutto il medico di base inoltra a INPS il certificato elettronico e consegna al paziente, oltre al certificato, anche la ricevuta della trasmissione; il paziente, personalmente, se in possesso, di PIN INPS o tramite Patronato, inoltra la domanda di invalidità;  al termine della trasmissione della domanda, il sistema fornirà una ricevuta  e la data di convocazione per la visita con la Commissione  presso la ASL.

Ma se il paziente ha la necessità di sostenere la visita in una città diversa dalla propria residenza e, quindi dalla propria ASL di appartenenza, iniziano i problemi. Il sistema telematico INPS prevede la possibilità di indicare un domicilio diverso dalla residenza, ma la domanda non riesce ad andare a buon fine. Il sistema si blocca, si inceppa e non resta altro che effettuare la visita presso la ASL di appartenenza o indicare come residenza il proprio domicilio.
A.E.C.I. ha denunciato a INPS la falla nel sistema e INPS sta intervenendo per capire come risolvere a livello telematico il bizzarro caso di visita da sostenere in una città diversa dalla residenza.

Ma non è possibile verificare PRIMA che diventi operativo il sistema e figurarsi tutti i casi possibili e immaginabili? Possibile che la soluzione sia dichiarare il falso in fase di domanda e sperare nella bontà della Commissione in fase di visita?
A.E.C.I., come sempre, è dalla parte del più debole, di chi non ha tempo da perdere dietro call centre muti, di chi deve impiegare il proprio tempo ed energie per rimettersi in salute. I nostri consulenti hanno predisposto un’assistenza dedicata a chi si trova in questa condizione.

Il nostro SPORTELLO ON LINE è inoltre a disposizione per ogni ulteriore informazione. I nostri consulenti sono raggiungibili per via telefonica, per e-mail (helpdesk@euroconsumatori.eu) e con la CHAT ON LINE su www.euroconsumatori.eu.

HAI BISOGNO DI AIUTO? RIEMPI IL FORM PER CONTATTARCI

I campi con * sono obbligatori
500 Caratteri rimanenti

Il sottoscritto, informato dell’identità del Titolare e Responsabile del trattamento dei dati, della misura, modalità con le quali il trattamento avviene, delle finalità del trattamento cui sono destinati i dati personali, del diritto alla revoca del consenso così come indicato nell’informativa sottoscritta ai sensi dell’art. 13 del Regolamento (UE) 2016/679, ACCONSENTE ai sensi e per gli effetti dell’art. 7 e ss. del Regolamento (UE) 2016/679, con la sottoscrizione del presente modulo, al trattamento dei dati personali secondo le modalità e nei limiti di cui all’informativa allegata.



A.E.C.I. è un'Associazione di Difesa dei Consumatori presente sul territorio e con il suo sportello telematico. Grazie ai nostri consulenti ed avvocati difendiamo i tuoi diritti.
PERCHÉ FARSI TUTELARE DA A.E.C.I.
PERCHÉ ISCRIVERSI AD A.E.C.I.

ISCRIVITI

06 45 10 914

SCRIVICI

CHIEDI AIUTO

DALLE NOSTRE SEDI REGIONALI | [ARCHIVIO]