IVA: E' NECESSARIO STIMOLARE LA SPESA E NON DEPRIMERLA. UN AUMENTO SAREBBE DELETERIO.

12 giugno 2013

Associazione Consumatori
(Adnkronos/Ign) - ''Ci stiamo lavorando. Manterremo gli impegni che abbiamo preso sia sul fronte dell'Iva che dell'Imu, ma vogliamo evitare di cadere nell'ottica di dover ogni giorno introdurre una misura nuova''. Sono le parole con cui il ministro dell'Economia, Fabrizio Saccomanni, intervistato dal Tg2, risponde a chi chiede se ci sarà l'aumento dell'Iva a luglio.
 
Nodo su cui il premier Enrico Letta ha invitato alla cautela, mettendo l'accento nel vertice di maggioranza tenutosi oggi a Palazzo Chigi, sulla necessità di trovare prima le risorse necessarie per bloccare l'aumento dell'imposta sul valore aggiunto.

Certamente lo dicono tutti e lo diciamo anche noi di A.E.C.I.. L'aumento dell'IVA sarebbe una vera e propria sciagura come un sciagura potrebbero essere (se ci saranno) i tagli lineari.

A.E.C.I. ha più volte dimostrato che, con una riprogrammazione della Pubblica Amministrazione, si possono risparmiare importanti risorse da utilizzare proprio per politiche di crescita economica e di stimolo ai consumi.

I dati (confortanti) che giungono dagli Stati Uniti in cui si registrano sensibili aumenti di chi lascia il proprio lavoro (ovviamente per prenderne un altro migliore) dimostra da un lato la bontà delle politiche attuate (per esempio) sia dagli Stati Uniti che anche dal Giappone (+ 3,5% PIL) attraverso una giusta politica  monetaria e il ricorso a quell'indebitamento demonizzato dalla Comunità Europea e indirizzo germanico.

E' necessaria una nuova politica di stimolo che deve arrivare da una revisione macro economica europea.

HAI BISOGNO DI AIUTO? RIEMPI IL FORM PER CONTATTARCI

I campi con * sono obbligatori
500 Caratteri rimanenti

Compilando ed inviando il form il sottoscritto dichiara di aver preso visione dell’Informativa al Trattamento dei Dati personali [ vedi privacy ] e acconsentire al trattamento degli stessi.

INFORMATIVA AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

Il sottoscritto DICHIARA di aver preso visione dell’Informativa al Trattamento dei Dati personali, ai sensi dell’art. 13 e ss del Reg. UE n. 2016/679 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 27/04/2016

CONSENSO TRATTAMENTO DATI

Il sottoscritto, informato dell’identità del Titolare e Responsabile del trattamento dei dati, della misura, modalità con le quali il trattamento avviene, delle finalità del trattamento cui sono destinati i dati personali, del diritto alla revoca del consenso così come indicato nell’informativa sottoscritta ai sensi dell’art. 13 del Regolamento (UE) 2016/679 e sue integrazioni e modifiche, ACCONSENTE ai sensi e per gli effetti dell’art. 7 e ss. del Regolamento (UE) 2016/679 e sue integrazioni e modifiche, al trattamento dei dati personali secondo le modalità e nei limiti di cui all’Informativa al Trattamento dei Dati personali.

DALLE NOSTRE SEDI REGIONALI | [ARCHIVIO]