Prezzi, Garante convoca organizzazioni pastai per il 19 gennaio

3 gennaio 2010

Associazione Consumatori

MILANO (Reuters) - Il Garante per la sorveglianza dei prezzi, Roberto Sambuco, ha convocato le organizzazioni di settore dei pastai il 19 gennaio presso il Ministero dello Sviluppo Economico per un incontro sui rincari della pasta.

Lo ha annunciato oggi con una nota il ministero guidato da Claudio Scajola. "Pastai a rapporto da Mr Prezzi [è questo il nome che viene dato al Garante] sulla congruità della formazione del prezzo al dettaglio della pasta rispetto a quelli all'ingrosso e della materia prima", si legge nel comunicato.

"Al termine di un'osservazione protrattasi per un anno - prosegue la nota - , in cui sono emerse problematiche sull'andamento dei prezzi della pasta al dettaglio, Roberto Sambuco, Garante per la sorveglianza dei prezzi, ha infatti appena spedito la convocazione al tavolo di confronto per il 19 gennaio prossimo nella sede del Ministero dello Sviluppo Economico".

Al tavolo ministeriale, davanti al garante, sono chiamati a sedersi, si legge, il Saco del Ministero delle Politiche Agricole, Federalimentare, Confapi, Confcommercio, Confesercenti, Anc-Conad, Ancc-Coop, Federdistribuzione, Cna Alimentare, Confartigianato; Unipi - Unione Industriale Pastai Italiani, Italmopa- Associazione Industriale Mugnai Pastai d'Italia, Unioncamere e Ismea.

Nell'ambito di una indagine sull'aumento dei prezzi della pasta, il 15 dicembre scorso la Guardia di Finanza aveva effettuato una serie di perquisizioni nelle sedi delle cinque maggiori aziende italiane produttrici di pasta (Barilla, De Cecco, Divella, Garofalo e Amato) e nella sede dell'Unipi.

L'Unipi e le società interessate, interpellate il 15 dicembre, hanno dichiarato di essere serene e pronte a collaborare.

Nel febbraio 2009 l'Antitrust ha sanzionato il 90% delle aziende che producono pasta e le associazioni di categoria con un multa complessiva di poco inferiore ai 12,5 milioni di euro -- che il Tar ha confermato nell'ottobre scorso -- per quello che l'Authority considera un cartello nella determinazione del prezzo.

HAI BISOGNO DI AIUTO? RIEMPI IL FORM PER CONTATTARCI

I campi con * sono obbligatori
500 Caratteri rimanenti

Compilando ed inviando il form il sottoscritto dichiara di aver preso visione dell’Informativa al Trattamento dei Dati personali [ vedi privacy ] e acconsentire al trattamento degli stessi.

INFORMATIVA AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

Il sottoscritto DICHIARA di aver preso visione dell’Informativa al Trattamento dei Dati personali, ai sensi dell’art. 13 e ss del Reg. UE n. 2016/679 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 27/04/2016

CONSENSO TRATTAMENTO DATI

Il sottoscritto, informato dell’identità del Titolare e Responsabile del trattamento dei dati, della misura, modalità con le quali il trattamento avviene, delle finalità del trattamento cui sono destinati i dati personali, del diritto alla revoca del consenso così come indicato nell’informativa sottoscritta ai sensi dell’art. 13 del Regolamento (UE) 2016/679 e sue integrazioni e modifiche, ACCONSENTE ai sensi e per gli effetti dell’art. 7 e ss. del Regolamento (UE) 2016/679 e sue integrazioni e modifiche, al trattamento dei dati personali secondo le modalità e nei limiti di cui all’Informativa al Trattamento dei Dati personali.

A.E.C.I. è un'Associazione di Difesa dei Consumatori presente sul territorio e con il suo sportello telematico. Grazie ai nostri consulenti ed avvocati difendiamo i tuoi diritti.
PERCHÉ FARSI TUTELARE DA A.E.C.I.
PERCHÉ ISCRIVERSI AD A.E.C.I.

ISCRIVITI

06 45 10 914

CHIEDI AIUTO

MODULI

DALLE NOSTRE SEDI REGIONALI | [ARCHIVIO]