Hai bisogno di aiuto?

RISOTTO PREPARATO IN BUSTA: COSA SI NASCONDE DIETRO L’ETICHETTA?

16 marzo 2022

Associazione Consumatori

Molto comodo, quando andiamo di fretta e non sappiamo cosa mangiare. E anche particolarmente saporito. Ma, siamo sicuri che siano adeguati da un punto di vista nutrizionale? Cosa nasconde il loro sapore?

Bisogna tenere presente che tutte le preparazioni pronte disponibili in commercio sono arricchite rispetto allo stesso piatto cucinato in casa e che in tutte sono presenti sostanze non propriamente salutari da un punto di vista nutrizionale per il nostro organismo.

IMPARIAMO A LEGGERE L’ETICHETTA. Solitamente un’etichetta molto lunga non è sempre indice di una buona preparazione. La nostra cucina mediterranea ci insegna l’utilizzo di pochi ingredienti da manipolare poco per esaltare al massimo la natura degli ingredienti scelti.

È utile, quindi, imparare a fare attenzione agli ingredienti citati nell’etichetta, perché potrebbero esserci additivi e altre sostanze che potrebbero far male al nostro organismo.

Elenchiamo qualche ingrediente tra quelli più comuni, ma anche più nocivi e meno salutari e che più frequentemente sono nelle buste pronte che acquistiamo.

  • GRASSI VEGETALI: dietro questo nome si celano sostanze nocive per la salute e di scarsa qualità, vale a dire grassi idrogenati che, a lungo andare, possono aumentare i livelli di colesterolo cattivo nel sangue;
  • ESALTATORI DI SAPIDITÀ: come il glutammato monosodico, che può essere dannoso per la salute.

Non bisogna poi dimenticare che per la preparazione del riso liofilizzato vengono usati anche additivi vari, conservanti, coloranti che non fanno bene alla salute e i sempre presenti, ma non ben identificati aromi.

Spesso possiamo trovare anche ingredienti che non fanno parte delle tradizionali ricette dei risotti e che vengono usati per migliorare sapore e consistenza del prodotto, come ad esempio zucchero, siero di latte, proteine del latte, lattosio ed estratto di lievito.

Nei risotti che tra gli ingredienti prevedono pesce o verdure, queste hanno percentuali che si aggirano intorno al 2%. Nel risotto ai frutti di mare frequentemente sono utilizzati varietà di molluschi e crostacei poco pregiate e prodotti di scarto della pesca.

Nel risotto ai funghi porcini, quasi sempre, la percentuale di funghi porcini è molto bassa a favore invece di altre specie di funghi; nella maggior parte dei casi, non è chiara nemmeno la provenienza dei funghi, spesso, vengono utilizzati quelli raccolti nell’Europa dell’Est, più economici rispetto a quelli nostrani.

Tra gli ingredienti a volte troviamo anche tracce di frumento, anche se l’unico cereale presente dovrebbe essere il riso.

PER CONCLUDERE, FACCIAMO UN GIOCO: proviamo a mettere a confronto gli ingredienti di 2 RISOTTI AI FUNGHI, uno realizzato con un prodotto in busta e uno con ingredienti freschi.

Proviamo a guardare il numero degli ingredienti e la difficoltà nel cucinarlo.

 

ETICHETTA DI UN RISO IN BUSTA AI FUNGHI PORCINI (scelta tra i preparati più comuni in commercio):

riso, farina di riso, grasso vegetale, amido di tapioca, funghi Porcini 2,2%, sale, lattosio, aglio disidratato, funghi secchi, cipolla disidratata, prezzemolo disidratato, sciroppo di glucosio, caseinati, esaltatore di sapidità: glutammato monosodico, aromi.

 

RISO AI FUNGHI PORCINI CUCINATO IN MANIERA TRADIZIONALE:

280 g di riso, 4 funghi porcini freschi, 1 scalogno, 100 ml vino bianco, 150 cl di brodo (di carne o vegetale), 50 g di burro, 100 g di Parmigiano Reggiano, prezzemolo, olio, sale, pepe.

 

Nel preparato possiamo vedere come i funghi porcini siano solo al quinto posto (presenza del 2,2%), è presente grasso in maggior quantità, al terzo posto in etichetta senza che, sia specificato che si tratti di grasso non idrogenato (ricordiamo che l’idrogenazione rende i grassi vegetali più appetibili, ma meno salutari).

Infine, il preparato contiene glutammato monosodico, un ingrediente assolutamente da evitare.

 

Potrebbe valere la pena provare a farlo in casa per aiutare la nostra salute e mangiare meglio?



AECI si impegna ogni giorno per difendere i diritti dei consumatori. Di tutti i consumatori. Se siamo in tanti, valiamo di più. Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi contribuire a migliorare la nostra società, condividendo le nostre battaglie, AIUTACI A CRESCERE. L'iscrizione in adesione è al costo di 2 euro e se deciderai di fare la tessera ordinaria, avrai uno sconto del 10%
ASSOCIAZIONE DI CONSUMATORI DONA

HAI BISOGNO DI AIUTO? RIEMPI IL FORM PER CONTATTARCI

I campi con * sono obbligatori
500 Caratteri rimanenti

Compilando ed inviando il form il sottoscritto dichiara di aver preso visione dell’Informativa al Trattamento dei Dati personali [ vedi privacy ] e acconsentire al trattamento degli stessi.

INFORMATIVA AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

Il sottoscritto DICHIARA di aver preso visione dell’Informativa al Trattamento dei Dati personali, ai sensi dell’art. 13 e ss del Reg. UE n. 2016/679 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 27/04/2016

CONSENSO TRATTAMENTO DATI

Il sottoscritto, informato dell’identità del Titolare e Responsabile del trattamento dei dati, della misura, modalità con le quali il trattamento avviene, delle finalità del trattamento cui sono destinati i dati personali, del diritto alla revoca del consenso così come indicato nell’informativa sottoscritta ai sensi dell’art. 13 del Regolamento (UE) 2016/679 e sue integrazioni e modifiche, ACCONSENTE ai sensi e per gli effetti dell’art. 7 e ss. del Regolamento (UE) 2016/679 e sue integrazioni e modifiche, al trattamento dei dati personali secondo le modalità e nei limiti di cui all’Informativa al Trattamento dei Dati personali.