Hai bisogno di aiuto?

DECRETO CONCORRENZA: BUONE NOTIZIE PER I CONSUMATORI

5 novembre 2021

Associazione Consumatori

Dopo quattro anni di attese arriva il testo che dovrebbe avere cadenza annuale. La legge è, ovviamente, influenzata dagli impegni presi dall'Italia con l'Europa, dovrebbe aumentare la concorrenza e favorire (speriamo) i consumatori.

Tanti gli ambiti inseriti all'intero del Decreto: dall'Energia Elettrica (tema caldo in questo periodo), dai servizi pubblici locali (rifiuti e taxi per esempio) dalle telecomunicazioni alla sanità, ma anche ai servizi portuali.

Non sono state toccate, almeno per ora, le regole di concessione per gli stabilimenti balneari, il commercio ambulante e i servizi pubblici locali. Per questo il Governo ha intenzione di intervenire successivamente.

Vediamo alcuni casi specifici che dovrebbero beneficiare i consumatori. 

ASSICURAZIONI

Per i consumatori dovrebbe essere una buona novità. Da oggi, infatti, l’obbligo di risarcimento diretto vale anche per le imprese straniere (ovvero con sede legale in altri Stati membri europei) ma che operano sul territorio italiano.

SERVIZI PUBBLICI LOCALI

Il testo dovrebbe assicurare una maggiore efficienza dei servizi pubblici locali aderendo, di fatto ad una serie di norme coerenti con i principi del diritto europeo. Particolare attenzione è posta al trasporto pubblico locale, anche non di linea. Sicuramente gli enti locali dovranno dimostrare le scelte di servizio e avranno maggiori vincoli circa l'efficienza. Valuteremo successivamente se il quadro è davvero migliorativo

SERVIZIO RIFIUTI

In Italia, non in tutto il paese, ovviamente, il tema rifiuti è molto importante. Lo è stato in passato per Napoli lo è oggi per Roma. La nuova legge dovrebbe assicurare maggiore concorrenza con l'impegno di assicurare maggiore diffusione dell'economia circolare. Aumentano anche le competenze dell'Autorità di Controllo (ARERA). Con riguardo al servizio di gestione integrata dei rifiuti, si rafforzano gli standard qualitativi per l’erogazione delle attività di smaltimento e recupero attribuendo specifiche competenze regolatorie all’Arera.

RAFFORZAMENTO DEI POTERI DELL'AUTORITA' ANTITRUST

Nel testo sono state introdotte norme per  rafforzare i poteri di valutazione di operazioni di concentrazione restrittive della libertà di concorrenza. Si è cercato di rendere coerente il quadro normativo italiano con quello dell'Europa con l'obiettivo principale di rafforzamento dei poteri di contrasto all’abuso di dipendenza economica.

AECI si impegna ogni giorno per difendere i diritti dei consumatori. Di tutti i consumatori. Se siamo in tanti, valiamo di più. Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi contribuire a migliorare la nostra società, condividendo le nostre battaglie, AIUTACI A CRESCERE. L'iscrizione in adesione è al costo di 2 euro e se deciderai di fare la tessera ordinaria, avrai uno sconto del 10%
ASSOCIAZIONE DI CONSUMATORI DONA

HAI BISOGNO DI AIUTO? RIEMPI IL FORM PER CONTATTARCI

I campi con * sono obbligatori
500 Caratteri rimanenti

Compilando ed inviando il form il sottoscritto dichiara di aver preso visione dell’Informativa al Trattamento dei Dati personali [ vedi privacy ] e acconsentire al trattamento degli stessi.

INFORMATIVA AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

Il sottoscritto DICHIARA di aver preso visione dell’Informativa al Trattamento dei Dati personali, ai sensi dell’art. 13 e ss del Reg. UE n. 2016/679 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 27/04/2016

CONSENSO TRATTAMENTO DATI

Il sottoscritto, informato dell’identità del Titolare e Responsabile del trattamento dei dati, della misura, modalità con le quali il trattamento avviene, delle finalità del trattamento cui sono destinati i dati personali, del diritto alla revoca del consenso così come indicato nell’informativa sottoscritta ai sensi dell’art. 13 del Regolamento (UE) 2016/679 e sue integrazioni e modifiche, ACCONSENTE ai sensi e per gli effetti dell’art. 7 e ss. del Regolamento (UE) 2016/679 e sue integrazioni e modifiche, al trattamento dei dati personali secondo le modalità e nei limiti di cui all’Informativa al Trattamento dei Dati personali.