Hai bisogno di aiuto?

ETICHETTA NUTRI-SCORE: SEMAFORO VERDE ANCHE PER NESTLÉ

26 giugno 2019

Associazione Consumatori

Da oggi l’Azienda svizzera utilizzerà su alcuni prodotti l’etichetta nutrizionale

È di questa mattina la notizia che la Nestlé adotterà l’etichetta Nutri-Score sui propri prodotti. La nota multinazionale svizzera ha, infatti, annunciato in un comunicato che entro il 2019 l’etichetta nutrizionale sarà introdotta sugli articoli con il suo marchio, commercializzati nei Paesi europei, a partire dai Paesi di lingua francese come Francia, Belgio e Svizzera. Leggi il Comunicato Stampa in allegato.

Ma a cosa ci si riferisce quando si parla di Nutri-Score? Ebbene, si tratta di un’etichetta nutrizionale interpretativa, “a semaforo”, basata su un sistema che abbina le prime cinque lettere dell’alfabeto a cinque rispettivi colori, che vanno dal verde della A al rosso della E.

L’etichetta nutrizionale indica in maniera immediata e sintetica la qualità nutrizionale dell’alimento sulla quale è apposta, calcolata su 100 grammi o 100 ml. Diverse ricerche hanno sottolineato che il Nutri-Score è, al momento, il sistema di etichettatura interpretativa più efficace per i consumatori, grazie all’utilizzo dei colori e delle lettere.

Opinione condivisa anche da BEUC (Bureau Européen des Unions de Consommateurs) e CIE (Consumatori Italiani per l’Europa), di cui A.E.C.I. fa parte. A nome e in rappresentanza delle Associazioni europee di Consumatori il BEUC ha depositato in Commissione Europea la proposta di adottare l’etichetta Nutri-Score a livello comunitario.

 

Grande passo per Nestlé. In passato, infatti, assieme ad altre 5 grandi aziende dell'agroalimentare mondiale (Coca-Cola Company, Mars, Mondelez International, PepsiCo e Unilever), aveva proposto un sistema di etichettatura semplificato, la ENL - Evolved Nutrition Label).

Tale etichettatura era basata sulle porzioni di consumo e sul calcolo del consumo medio giornaliero di calorie. La mancanza di una definizione condivisa delle dimensioni delle porzioni e il valore nutrizionale su piccole quantità nettamente diverso rispetto a porzioni di 100 gr aveva, però, sollevato pesanti critiche da parte di esperti e associazioni dei consumatori, ragion per cui il progetto promosso dalle aziende si è arenato.

HAI BISOGNO DI AIUTO? RIEMPI IL FORM PER CONTATTARCI

I campi con * sono obbligatori
500 Caratteri rimanenti

Compilando ed inviando il form il sottoscritto dichiara di aver preso visione dell’Informativa al Trattamento dei Dati personali [ vedi privacy ] e acconsentire al trattamento degli stessi.

INFORMATIVA AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

Il sottoscritto DICHIARA di aver preso visione dell’Informativa al Trattamento dei Dati personali, ai sensi dell’art. 13 e ss del Reg. UE n. 2016/679 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 27/04/2016

CONSENSO TRATTAMENTO DATI

Il sottoscritto, informato dell’identità del Titolare e Responsabile del trattamento dei dati, della misura, modalità con le quali il trattamento avviene, delle finalità del trattamento cui sono destinati i dati personali, del diritto alla revoca del consenso così come indicato nell’informativa sottoscritta ai sensi dell’art. 13 del Regolamento (UE) 2016/679 e sue integrazioni e modifiche, ACCONSENTE ai sensi e per gli effetti dell’art. 7 e ss. del Regolamento (UE) 2016/679 e sue integrazioni e modifiche, al trattamento dei dati personali secondo le modalità e nei limiti di cui all’Informativa al Trattamento dei Dati personali.

DALLE NOSTRE SEDI REGIONALI | [ARCHIVIO]