Hai bisogno di aiuto?

FARMACIE SOVRAINDEBITATE CON LE FINANZIARIE. ECCO COSA FARE

19 marzo 2019

Associazione Consumatori

Farmacie in crisi a causa delle condizioni vessatorie nei contratti con le finanziarie

Molte farmacie, a causa anche dei ritardi nei rimborsi da parte della pubblica amministrazione, hanno fatto, sempre più costantemente, ricorso al credito. I contratti stipulati sono i più vari: apertura di credito, mutuo, leasing, finanziamento chirografario, anticipo su fatture e infine factoring attraverso Finanziarie “specializzate.

Le finanziarie “specializzate” (ad es. Farmafin Centro Italia Soc. Coop. etc), con le quali hanno stipulato delle convenzioni a tassi “agevolati”, ma che nei fatti, potrebbero nascondere delle forti criticità. Tali criticità sono contestabili sia dal punto di vista delle normative in vigore, che dal punto di vista tecnico, in quanto i tassi applicati sarebbero diversi da quelli pattuiti.

Attraverso un'analisi dei contratti è possibile accertare il corretto comportamento da parte degli istituti di credito e verificare la presenza di anomalie. Ad esempio: tassi applicati più alti rispetto a quelli indicati contrattualmente, applicazione di costi occulti o spese non dovute, costi mai pattuiti e perciò nulli), che consentirebbero il recupero, anche di ingenti somme.

Da un’analisi effettuata la categoria dei farmacisti é risultata particolarmente colpita dalle condizioni contrattuali vessatorie. Inoltre, a causa della mancanza di liquidità, ultimamente molte farmacie si trovano in condizioni di grave difficoltà economica, se non già di crisi.

Il nostro consiglio, come AECI, é di verificare tempestivamente se le condizioni di accesso al credito siano conformi alla normativa vigente e, in caso di anomalie nei contratti bancari, attivare subito gli strumenti di tutela per il risarcimento del danno.

HAI BISOGNO DI AIUTO? RIEMPI IL FORM PER CONTATTARCI

I campi con * sono obbligatori
500 Caratteri rimanenti

Compilando ed inviando il form il sottoscritto dichiara di aver preso visione dell’Informativa al Trattamento dei Dati personali [ vedi privacy ] e acconsentire al trattamento degli stessi.

INFORMATIVA AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

Il sottoscritto DICHIARA di aver preso visione dell’Informativa al Trattamento dei Dati personali, ai sensi dell’art. 13 e ss del Reg. UE n. 2016/679 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 27/04/2016

CONSENSO TRATTAMENTO DATI

Il sottoscritto, informato dell’identità del Titolare e Responsabile del trattamento dei dati, della misura, modalità con le quali il trattamento avviene, delle finalità del trattamento cui sono destinati i dati personali, del diritto alla revoca del consenso così come indicato nell’informativa sottoscritta ai sensi dell’art. 13 del Regolamento (UE) 2016/679 e sue integrazioni e modifiche, ACCONSENTE ai sensi e per gli effetti dell’art. 7 e ss. del Regolamento (UE) 2016/679 e sue integrazioni e modifiche, al trattamento dei dati personali secondo le modalità e nei limiti di cui all’Informativa al Trattamento dei Dati personali.

DALLE NOSTRE SEDI REGIONALI | [ARCHIVIO]