Hai bisogno di aiuto?

CESSIONE DEL QUINTO: VERIFICA TASSI APPLICATI E POSSIBILE RISARCIMENTO

19 marzo 2019

Associazione Consumatori

Prestiti personali e Cessioni del Quinto: entro fine aprile cambieranno le regole per il ricorso all’ABF. Bisogna agire prima che sia troppo tardi per i risarcimenti.

L’analisi dei contratti di prestito personale e di cessione del quinto ha lo scopo di verificare eventuali anomalie. Attraverso l’analisi è possibile dunque verificare sia che le condizioni contrattuali pattuite che le normative in materia siano state rispettate.

L’accertamento e l’analisi è necessaria anche per accertare che i tassi applicati dalla banca siano davvero quelli stabiliti nel contratto. Talvolta, infatti, i nostri consulenti rilevano la mancata ottemperanza della normativa anti-usura poiché in questo tipo di contratti, le finanziarie applicano dei costi fissi molto elevati.

L’obiettivo è di individuare eventuali anomali che consentano di ottenere il risarcimento di somme ingiustamente pagate o la ricontrattazione del debito.

 A chi si rivolge

La perizia si rivolge a tutti coloro (privati, pensionati o dipendenti) che stanno rimborsando un prestito o una cessione del quinto del proprio stipendio o della pensione oppure che l’hanno già ripagato e vogliono assicurarsi di non aver subìto l’illegittima applicazione di tassi di interessi superiori alle soglie di usura stabilite dalla Legge e di interessi superiori ai tassi che sono stati pattuiti contrattualmente. La presenza anche di una soltanto di queste irregolarità impone all’istituto di credito la restituzione di tutte le somme illegalmente addebitate.

Anche in caso di estinzione anticipata dei finanziamenti, gli istituti di credito spesso non restituiscono alcune voci di costo e quindi potrebbero ottenerli ottimi rimborsi.

Tutti coloro che hanno stipulato contratti di prestiti personali e cessioni del quinto, hanno interesse a far analizzare i propri contratti, perchè gli istituti di credito hanno commesso numerose e spesso gravi irregolarità.

Inoltre, l'analisi dei contratti deve essere fatta repentinamente, poichè i termini e le condizioni per i ricorsi, stabiliti dall'ABF, cambieranno tra poche settimane, per cui si consiglia a tutti gli interessati di reperire al più presto la documentazione necessaria per attivare la procedura di risarcimento:

 

•    Contratto sottoscritto;

•    Condizioni di sintesi economiche;

•    Piano di di ammortamento;

•    Quietanze di pagamento

HAI BISOGNO DI AIUTO? RIEMPI IL FORM PER CONTATTARCI

I campi con * sono obbligatori
500 Caratteri rimanenti

Compilando ed inviando il form il sottoscritto dichiara di aver preso visione dell’Informativa al Trattamento dei Dati personali [ vedi privacy ] e acconsentire al trattamento degli stessi.

INFORMATIVA AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

Il sottoscritto DICHIARA di aver preso visione dell’Informativa al Trattamento dei Dati personali, ai sensi dell’art. 13 e ss del Reg. UE n. 2016/679 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 27/04/2016

CONSENSO TRATTAMENTO DATI

Il sottoscritto, informato dell’identità del Titolare e Responsabile del trattamento dei dati, della misura, modalità con le quali il trattamento avviene, delle finalità del trattamento cui sono destinati i dati personali, del diritto alla revoca del consenso così come indicato nell’informativa sottoscritta ai sensi dell’art. 13 del Regolamento (UE) 2016/679 e sue integrazioni e modifiche, ACCONSENTE ai sensi e per gli effetti dell’art. 7 e ss. del Regolamento (UE) 2016/679 e sue integrazioni e modifiche, al trattamento dei dati personali secondo le modalità e nei limiti di cui all’Informativa al Trattamento dei Dati personali.

DALLE NOSTRE SEDI REGIONALI | [ARCHIVIO]