AUMENTO DEI CONTRIBUTI UNIFICATI: ricorrere alla giustizia ci costerà il 15% in più a partire dal 25 giugno 2014.

REGIONE: SICILIA

Lo ha stabilito l’art. 53 del D.L. n. 90/2014, in vigore dal 25 giugno 2014, contenente misure urgenti per la semplificazione e la trasparenza amministrativa e per l’efficienza degli uffici giudiziari (pubblicato sulla G.U. n. 144 del 24/06/2014).

In questo periodo di difficile situazione, ci mancava anche l'aumento dei contributi unificati. Ancora più difficile diventerà rivolgersi alla giustizia per difendere i propri diritti.

Infatti, con l'aumento di prezzo del contributo unificato, la tassa da pagare allo stato viene incrementata circa il 15% in più rispetto a prima. Per impugnare una multa per violazione al codice della strada presso il Giudice di Pace, per le sanzioni di importo fino a 1.100 euro si dovrà pagare un contributo unificato di 43,00 euro a fronte di 37,00 di prima. A ciò, poi bisognerà aggiungere il compenso all'avvocato.

Per le multe di importi superiori a 1.100 euro bisognerà pagare un bollo che da 8,00 è salito a 27,00 euro.

Se invece siamo quasi certi che la multa sia illegittima, niente paura, alla vittoria poi possiamo richiedere il rimborso delle spese sostenute all'ufficio tributi del comune, niente da fare, anche questa strada è molto tortuosa, infatti, difficilmente ci verranno restituiti, posto il perenne stato di dissesto finanziario che stanno attraversando i nostri comuni e alla lunga lista di attesa di contribuenti che a seguito di cause vinte aspettano il rimborso.

Palesemente allora ci troviamo costretti ad affidarci al nuovo istituto del pagamento scontato del 30% se avviene entro 5 giorni dalla notifica del verbale. 

Tutto questo allora, non fa altro che comprimere l'inviolabile diritto alla difesa e costringere i consumatori, anche avendo ragione, di desistere e accollarsi il pagamento ridotto.

Processo Civile Ordinario

per importi di valore fino a € 1.100 il contributo passa da € 55,50 a € 64,50

da € 1.100 a € 5.200 il contributo passa da € 85,00 a € 98,00

da € 5.200 a € 26.000 il contributo passa da € 206,00 a € 237,00 e via sempre di più con l'aumentare del valore del processo.  

28 giugno 2014

Articolo a firma del responsabile Agostino Curiale che si assume totalmente la responsabilità del contenuto del presente articolo. Per comunicazioni dirette scrivere a: palermo1@euroconsumatori.eu

HAI BISOGNO DI AIUTO? RIEMPI IL FORM PER CONTATTARCI

I campi con * sono obbligatori
500 Caratteri rimanenti

Il sottoscritto, informato dell’identità del Titolare e Responsabile del trattamento dei dati, della misura, modalità con le quali il trattamento avviene, delle finalità del trattamento cui sono destinati i dati personali, del diritto alla revoca del consenso così come indicato nell’informativa sottoscritta ai sensi dell’art. 13 del Regolamento (UE) 2016/679, ACCONSENTE ai sensi e per gli effetti dell’art. 7 e ss. del Regolamento (UE) 2016/679, con la sottoscrizione del presente modulo, al trattamento dei dati personali secondo le modalità e nei limiti di cui all’informativa allegata.



A.E.C.I. è un'Associazione di Difesa dei Consumatori presente sul territorio e con il suo sportello telematico. Grazie ai nostri consulenti ed avvocati difendiamo i tuoi diritti.
PERCHÉ FARSI TUTELARE DA A.E.C.I.
PERCHÉ ISCRIVERSI AD A.E.C.I.

ISCRIVITI

06 45 10 914

SCRIVICI

CHIEDI AIUTO