FERMO AMMINISTRATIVO ED ESPROPRIAZIONE PRIMA CASA: Decreto Legge del Fare

REGIONE: SICILIA

Il decreto del Fare ha introdotto diverse novità in materia di riscossione apportando modifiche sostanziali al D.P.R.  602/73. Le modifiche apportate sono volte ad ammorbidire la riscossione a mezzo ruolo e i poteri concessi   ai concessionari .
Non si potranno più espropriare le abitazioni principali, con esclusione però delle abitazioni appartenenti nelle categorie dette di lusso A/8 e A/9. Per le altre abitazioni invece il debito deve essere complessivamente superiore a 120.00,00 euro. L'azione esecutiva, peraltro, può essere avviata solo se è stata precedentemente iscritta ipoteca e siano decorsi almeno sei mesi dall'iscrizione senza che il debito sia stato estinto.

L'art. 86 del D.P.R. 602/73 viene riformulato. La norma ora prevede che Equitalia prima di eseguire il fermo amministrativo, deve provvedere a notificare al debitore una comunicazione preventiva che dovrà contenere l'avviso che se il contribuente non pagherà entro 30 gg. (prima erano 20 giorni) sarà eseguito il fermo con l'iscrizione del provvedimento  nei registri.
In questo modo il coobbligato , entro tale tempo,  potrà dimostrare all'agente della riscossione che tale bene mobile è strumentale all'attività dell'azienda  o personale, evitando in tal modo il fermo amministrativo.

A.E.C.I.  Palermo 1
Agostino Curiale

25 ottobre 2013

Articolo a firma del responsabile Agostino Curiale che si assume totalmente la responsabilità del contenuto del presente articolo. Per comunicazioni dirette scrivere a: palermo1@euroconsumatori.eu

HAI BISOGNO DI AIUTO? RIEMPI IL FORM PER CONTATTARCI

I campi con * sono obbligatori
500 Caratteri rimanenti

Il sottoscritto, informato dell’identità del Titolare e Responsabile del trattamento dei dati, della misura, modalità con le quali il trattamento avviene, delle finalità del trattamento cui sono destinati i dati personali, del diritto alla revoca del consenso così come indicato nell’informativa sottoscritta ai sensi dell’art. 13 del Regolamento (UE) 2016/679, ACCONSENTE ai sensi e per gli effetti dell’art. 7 e ss. del Regolamento (UE) 2016/679, con la sottoscrizione del presente modulo, al trattamento dei dati personali secondo le modalità e nei limiti di cui all’informativa allegata.



A.E.C.I. è un'Associazione di Difesa dei Consumatori presente sul territorio e con il suo sportello telematico. Grazie ai nostri consulenti ed avvocati difendiamo i tuoi diritti.
PERCHÉ FARSI TUTELARE DA A.E.C.I.
PERCHÉ ISCRIVERSI AD A.E.C.I.

ISCRIVITI

06 45 10 914

SCRIVICI

CHIEDI AIUTO