Piccoli Ospedali si trasformeranno in maxi ambulatori....

REGIONE: TOSCANA

Dal Consiglio Regionale Toscana gruppo PDL

Cari Amici,

sui piccoli ospedali si sta per abbattere la mannaia della Regione. Lo avevamo previsto nei mesi scorsi e, purtroppo, abbiamo avuto ragione: gli ospedali che attualmente contano meno di 100 posti letto verranno trasformati in maxiambulatori. Ovvio, la misura va ad incidere soprattutto sui presidi ospedalieri collocati in aree geograficamente più difficili e questo non va. Per di più, non intendiamo consentire che su una misura tanto delicata la giunta regionale si sottragga al confronto istituzionale, dalla Commissione sanità fino al parlamento regionale.

Ma proprio dalla Commissione sanità, e in particolare dal suo presidente Pd, è arrivato un fermo richiamo al governatore Enrico Rossi e all’assessore al diritto alla salute Luigi Marroni, con una lettera che dichiara l’«illegalità» di un modo di procedere a colpi di delibera in assenza di un Piano sociosanitario integrato che faccia da cornice strategica a provvedimenti coi quali si gestisce, in definitiva, oltre il 75% del bilancio regionale. La riflessione, in verità, è stata stimolata dal mio intervento nell’ultima seduta di Commissione, quella in cui è passata la nuova legge su tatuaggi e piercing. Ma dopo il primo input la maggioranza l’ha fatta sua, ponendosi in maniera del tutto critica rispetto all’operato della giunta.

Intanto i soldi mancano. L’allarme parte dai revisori dei conti: gli Estav hanno con le Asl crediti milionari, e tutto si ripercuote sul sistema di pagamenti (mancati e in ritardassimo) con i fornitori. La giunta promette e rassicura, ma i fondi annunciati e comunque insufficienti per ora non si vedono. Il punto è che la sanità va pensata e progettata lavorando nell’interesse della gente, collocando gli obiettivi fuori dagli steccati della politica come avvenuto per gli impegni assunti con la Valdicecina.

Venendo all’Aretino, mentre Pratovecchio e Stia veleggiano verso la fusione, Ponticino celebra la festa annuale delle Acli.

Fonte Consiglio Regionale Toscana Stefano Mugnai


11 luglio 2013

Articolo a firma del responsabile Fabrizio Spinelli che si assume totalmente la responsabilità del contenuto del presente articolo. Per comunicazioni dirette scrivere a: toscana@euroconsumatori.eu

HAI BISOGNO DI AIUTO? RIEMPI IL FORM PER CONTATTARCI

I campi con * sono obbligatori
500 Caratteri rimanenti

Il sottoscritto, informato dell’identità del Titolare e Responsabile del trattamento dei dati, della misura, modalità con le quali il trattamento avviene, delle finalità del trattamento cui sono destinati i dati personali, del diritto alla revoca del consenso così come indicato nell’informativa sottoscritta ai sensi dell’art. 13 del Regolamento (UE) 2016/679, ACCONSENTE ai sensi e per gli effetti dell’art. 7 e ss. del Regolamento (UE) 2016/679, con la sottoscrizione del presente modulo, al trattamento dei dati personali secondo le modalità e nei limiti di cui all’informativa allegata.



A.E.C.I. è un'Associazione di Difesa dei Consumatori presente sul territorio e con il suo sportello telematico. Grazie ai nostri consulenti ed avvocati difendiamo i tuoi diritti.
PERCHÉ FARSI TUTELARE DA A.E.C.I.
PERCHÉ ISCRIVERSI AD A.E.C.I.

ISCRIVITI

06 45 10 914

SCRIVICI

CHIEDI AIUTO