DELIBERA TAXI CONTRO LA CITTA' DI ROMA

15 novembre 2010

ALEMANNO RIPAGA IL VOTO DEI TASSISTI CON UNA STANGATA AI CONSUMATORI. LA NOSTRA ASSOCIAZIONE DI CONSUMATORI A ROMA SI PONE CONTRO LA DELIBERA.

 Una delibera contro la Città di Roma. Alemanno (dal suo programma elettorale Roma Cambia) aveva promesso altro. Aveva promesso una mobilità a misura d’uomo in una Roma in cui invece la mobilità era ed è rimasta disumana.

Fiumi di macchine troppo spesso ferme ed incolonnate nel traffico, troppo spesso in doppia, terza fila. Metropolitane dove d’estate si sfiorano i  gradi. Autobus che vivono quotidianamente il grado di inefficienza elevato all’ennesima potenza.

Roma non è cambiata. L’allora candidato Sindaco aveva promesso parcheggi di scambio. Questa amministrazione non è riuscita nemmeno ad aprire i vecchi parcheggi chiusi su cui la nostra associazione di consumatori è spesso intervenuta (Parcheggio di Cornelia, Parcheggio di Piazza Cavour e parcheggio di Porta Pia).

Il risultato è che fiumi di macchine si riversano giorno dopo giorno (anche grazie alla elevata inefficienza dei treni pendolari) dentro la città eterna. Si arriva a Roma è lasciare la macchina in parcheggi di scambio è spesso impossibile. Rebibbia, Ponte Mammolo, Pietralata, Monti Tiburtini e Quintiliani (per chi viene dalla zona Est di Roma) contano parcheggi del tutto insufficienti inutile elencare le altre zone.

La delibera che alza i prezzi dei Taxi a Roma è una delibera esclusivamente a favore dei tassisti e contro la città di Roma. Invece di incentivare l’uso del taxi si fa in modo che pochi ne possano utilizzare. Il servizio diverrà a poco a poco a favore di turisti e fasce elevate. Lavorare pochi, lavorare poco e guadagnare tanto. Questo è il motto.

La nostra associazione di consumatori si schiera contro l’ennesima delibera contro i cittadini e contro la città di Roma.

A.E.C.I. è un Associazione di Difesa dei Consumatori presente sul territorio e con il suo sportello telematico. Grazie ai nostri consulenti ed avvocati difendiamo i tuoi diritti.
PERCHE' FARSI TUTELARE DA A.E.C.I.
PERCHE' ISCRIVERSI AD A.E.C.I.

ISCRIVITI

06 45 10 914

SCRIVICI

DALLE NOSTRE SEDI REGIONALI | [ARCHIVIO]