ECCO IL MODULO PER RICHIEDERE LA SOSPENSIONE DEL MUTUO PRIMA CASA

Sospensione mutuo prima casa per chi si trova in gravi difficoltà economiche in vigore da oggi, lunedì 29 aprile 2013.
 Sospensione mutuo
In vigore da oggi la possibilità concessa  a particolari soggetti di chiedere la sospensione del mutuo sulla prima casa grazie al Fondo di solidarietà modificato dalla recente legge di riforma del mercato del lavoro del Ministro Fornero, la legge n. 92 del 2012.
In particolare si prevede l’attivazione del cosiddetto Fondo di solidarietà per la sospensione del mutuo,  in particolare per chi si trova in una delle condizioni sotto elencate:
 1- cessazione del rapporto di lavoro subordinato (ad eccezione delle ipotesi di risoluzione consensuale, per raggiunti limiti di età con diritto alla pensione, di licenziamento per giusta causa e di dimissioni del lavoratore non per giusta causa); 
2- cessazione dei rapporti di lavoro di agenzia, di rappresentanza commerciale ed altri rapporti di collaborazione;
3- morte o riconoscimento di handicap grave, ovvero di invalidità civile non inferiore all’80%.
 Per accedere al beneficio della sospensione del muto prima casa, il soggetto deve trovarsi in una di queste condizioni sopra elencate che debbono verificarsi dopo la stipula del contratto di mutuo. Il soggetto che chiede l’accesso al beneficio inoltre deve essere in possesso di un reddito annuo non superiore ai 30 mila euro, per finanziamenti non eccedenti i 250 mila euro.

A.E.C.I. | ASSOCIAZIONE EUROPEA CONSUMATORI INDIPENDENTI è, ovviamente, a disposizione dei propri soci per assistere alla compilazione del modulo. Le nostre sedi sul territorio assisteranno i nostri soci. 

HAI BISOGNO DI AIUTO? RIEMPI IL FORM PER CONTATTARCI

I campi con * sono obbligatori
500 Caratteri rimanenti

Autorizzo al trattamento dei miei dati personali ai sensi del D. Leg. 196/03!

A.E.C.I. è un Associazione di Difesa dei Consumatori presente sul territorio e con il suo sportello telematico. Grazie ai nostri consulenti ed avvocati difendiamo i tuoi diritti.
PERCHE' FARSI TUTELARE DA A.E.C.I.
PERCHE' ISCRIVERSI AD A.E.C.I.

ISCRIVITI

06 45 10 914

SCRIVICI

DALLE NOSTRE SEDI REGIONALI | [ARCHIVIO]