FINALMENTE UNA NORMA CHE OBBLIGA I MEDICI AD INDICARE IL PRINCIPIO ATTIVO.

30 luglio 2012

Ovviamente le parole della nostra Associazione di consumatori non saranno state ascoltate al momento della redazione della revisione dei conti (spending review) ma leggere che le norme sui farmaci coincidono con il punto di vista dei nostri esperti, espresso più volte ed anche ultimamente (http://www.euroconsumatori.eu/articolo/322) da una certa soddisfazione.

La nostra associazione di consumatori infatti, da tempo, sostiene il fatto che il medico (salvo in casi particolari) non debba prescrivere il farmaco bensì il principio attivo. Sarà poi l’utente a scegliere, ovviamente con la consulenza del farmacista, quale marca comperare.

Il termine principio attivo indica una sostanza che possiede una certa attività biologica, includendo tutte le sostanze dotate di effetto terapeutico (farmaci), benefico (vitamine, probiotici) o tossico (veleni). I principi attivi possono essere sintetici - è il caso della maggior parte dei farmaci -, semisintetici, come per esempio l'aspirina (acido acetilsalicilico), o naturali, per esempio alcaloidi ed estratti da piante usate nella medicina tradizionale o in fitoterapia. Tra queste ultime molecole è importante ricordare la morfina, la nicotina, i terpeni (fra cui il carotene), i glicosidi, come la digossina e molti altri. I principi attivi delle piante possono essere estratte dal fitocomplesso attraverso particolari e numerose tecniche estrattive o assunti con la droga. I principi attivi costituiscono la parte farmacologicamente attiva dei medicamenti, che sono formati anche dagli eccipienti.

Insomma, detto in parole molto povere, esistono farmaci (i cosidetti generici) che hanno lo stesso ed identico principio attivo ma, essendo generici (o meglio non di marca) hanno costi che a volte si riducono oltre la metà.

Siamo convinti che questa politica oltre ad un vero e proprio risparmio produrrà anche un abbassamento dei prezzi dei farmaci al consumatore. Ricordiamo infatti che in Italia i prezzi al consumatore dei farmaci sono tra i più elevati della Comunità Europea.

A.E.C.I. | ASSOCIAZIONE EUROPEA CONSUMATORI INDIPENDENTI esprime la propria soddisfazione per il decreto che stabilisce, finalmente, che il medico debba indicare il principio attivo.

HAI BISOGNO DI AIUTO? RIEMPI IL FORM PER CONTATTARCI

I campi con * sono obbligatori
500 Caratteri rimanenti

Il sottoscritto, informato dell’identità del Titolare e Responsabile del trattamento dei dati, della misura, modalità con le quali il trattamento avviene, delle finalità del trattamento cui sono destinati i dati personali, del diritto alla revoca del consenso così come indicato nell’informativa sottoscritta ai sensi dell’art. 13 del Regolamento (UE) 2016/679, ACCONSENTE ai sensi e per gli effetti dell’art. 7 e ss. del Regolamento (UE) 2016/679, con la sottoscrizione del presente modulo, al trattamento dei dati personali secondo le modalità e nei limiti di cui all’informativa allegata.



A.E.C.I. è un'Associazione di Difesa dei Consumatori presente sul territorio e con il suo sportello telematico. Grazie ai nostri consulenti ed avvocati difendiamo i tuoi diritti.
PERCHÉ FARSI TUTELARE DA A.E.C.I.
PERCHÉ ISCRIVERSI AD A.E.C.I.

ISCRIVITI

06 45 10 914

SCRIVICI

CHIEDI AIUTO

DALLE NOSTRE SEDI REGIONALI | [ARCHIVIO]