RITARDO TRASLOCO LINEA: L'OPERATORE CONDANNATO A PAGARE

20 aprile 2018

ENNESIMA VITTORIA DI A.E.C.I. nei confronti di Telecom nuovamente condannata a risarcire un proprio cliente grazie all'attività di tutela della nostra Associazione di Consumatori.

Il gestore è stato condannato, per l’ennesima volta, a pagare al cliente la somma di € 5.500,00 per ritardato trasloco della linea.

Infatti il gestore non solo non ha rispettato le tempistiche stabilite nelle Condizioni Generali di Abbonamento del contratto nonché gli accordi presi tra le parti. L'operatore telefonico, inoltre, non "ha neanche provato di aver adeguatamente informato il cliente delle difficoltà incontrate nell’adempimento dell’obbligazione non dimostrando di essersi diligentemente attivato al fine di rimuovere eventuali ostacoli amministrativi e/o tecnici incontrati." In pratica l'operatore telefonico non ha avviato nessuna pratica di comunicazione e di assistenza nei confronti del proprio cliente.

Non sono bastate le motivazioni generiche e non fondate dichiarate da Telecom per impedirne la condanna al pagamento di tale somma. Ancora una volta il canale stragiudiziale (CORECOM - AGCOM) ha permesso il raggiungimento della risoluzione in termini veloci e soddisfacenti.


HAI BISOGNO DI AIUTO? RIEMPI IL FORM PER CONTATTARCI

I campi con * sono obbligatori
500 Caratteri rimanenti

Autorizzo al trattamento dei miei dati personali ai sensi del D. Leg. 196/03!



A.E.C.I. è un'Associazione di Difesa dei Consumatori presente sul territorio e con il suo sportello telematico. Grazie ai nostri consulenti ed avvocati difendiamo i tuoi diritti.
PERCHÉ FARSI TUTELARE DA A.E.C.I.
PERCHÉ ISCRIVERSI AD A.E.C.I.

ISCRIVITI

06 45 10 914

SCRIVICI

CHIEDI AIUTO

DALLE NOSTRE SEDI REGIONALI | [ARCHIVIO]