CENTROCONVENIENZA RISPONDE AL NOSTRO ARTICOLO.

15 settembre 2017

La storia è questa. Alcuni cittadini ci segnalano che su via Monti Tiburtini e vie limitrofe, alcuni volantini, sono stati posizionati fronte serrande dei negozi (vedi notizia).

A.E.C.I. decide di documentare (foto e video) e invia un esposto all'Ama e al Gabinetto del Sindaco e, ovviamente, scrive un articolo sul proprio sito, citando le società che sono rappresentate dagli stessi volantini.

Sia Esselunga e gruppo Pam inviano comunicazioni alla nostra associazione di approfondimento della situazione. Centro Convenienza, invece, ci invia una comunicazione e ci intima alla correzione dell'articolo.

Premesso che dal 2010, a Roma, vige un'ordinanza del Sindaco (n. 27 del 06/02/2010) che stabilisce le modalità ma, soprattutto le responsabilità, di volantinaggi e strumenti similari, ci dispiace incontrare, sopratutto in un momento come questo scarso interesse al decoro urbano della Città Eterna. Esistono delle regole che, sembrerebbe, siano totalmente ignorate dai committenti. 

La causa di questo poco rispetto è certamente delle amministrazioni. Sino ad oggi, infatti, difficilmente viene perseguito chi compromette il decoro urbano di Roma.

 Ci scrivono (ignorando l'intera situazione) "Non è possibile affermare che Centro Convenienza è “da considerare direttamente responsabile” per la presenza di alcuni volantini trovati in terra, così come non può essere ascrivibile, per fare un esempio, a Coca Cola Company la responsabilità del ritrovamento di una lattina gettata in terra."

Ignorano la situazione perchè (come da prove documentali in nostro possesso) non si tratta di un volantino sporadico. I volantini sono decine e tutti depositati (guarda caso) davanti alle serrande dei negozi.

Ora rimaniamo in attesa della querela per diffamazione per poter produrre le prove documentali in nostro possesso.

HAI BISOGNO DI AIUTO? RIEMPI IL FORM PER CONTATTARCI

I campi con * sono obbligatori
500 Caratteri rimanenti

Il sottoscritto, informato dell’identità del Titolare e Responsabile del trattamento dei dati, della misura, modalità con le quali il trattamento avviene, delle finalità del trattamento cui sono destinati i dati personali, del diritto alla revoca del consenso così come indicato nell’informativa sottoscritta ai sensi dell’art. 13 del Regolamento (UE) 2016/679, ACCONSENTE ai sensi e per gli effetti dell’art. 7 e ss. del Regolamento (UE) 2016/679, con la sottoscrizione del presente modulo, al trattamento dei dati personali secondo le modalità e nei limiti di cui all’informativa allegata.



A.E.C.I. è un'Associazione di Difesa dei Consumatori presente sul territorio e con il suo sportello telematico. Grazie ai nostri consulenti ed avvocati difendiamo i tuoi diritti.
PERCHÉ FARSI TUTELARE DA A.E.C.I.
PERCHÉ ISCRIVERSI AD A.E.C.I.

ISCRIVITI

06 45 10 914

SCRIVICI

CHIEDI AIUTO

DALLE NOSTRE SEDI REGIONALI | [ARCHIVIO]