VACANZA ROVINATA: ECCO COME RICHIEDERE I DANNI

18 agosto 2017

Associazione Consumatori
ASPETTATA E SOGNATA PER ANNO MA NON E' ANDATA COME CI ASPETTAVAMO. ECCO IL MODULO DA SCARICARE PER RICHIEDERE IL DANNO (in fondo all'articolo).

L’abbiamo sognata, desiderata, organizzata e pagata. La tanto meritata VACANZA è finalmente arrivata. 
Ma, a volte, può riservare cattive sorprese o fastidiosi contrattempi: il nostro volo è in ritardo, o, peggio, è stato cancellato, l’Agenzia ci ha riservato una struttura fatiscente o inesistente, in un luogo molto diverso da quello visto sul depliant, con sistemazioni e soggiorno da dimenticare; oppure, può capitare di non poter più partire per colpa dell’Agenzia o per motivi personali.

E, allora, quali sono i nostri DIRITTI? Ecco qualche consiglio di A.E.C.I. per evitare seccature o per rimediare a disguidi imprevisti. A.E.C.I. ha pubblicato una guida completa per capire i diritti spettanti ai viaggiatori (LEGGI LA GUIDA

IN CASO DI DISAGI VISSUTI DURANTE LA VACANZA ???
La prima cosa da fare è inviare il reclamo (entro 10 giorni) . Tutti i reclami e le segnalazioni di mancanze rispetto al contratto stipulato devono essere rivolti dal consumatore IMMEDIATAMENTE, perché l’organizzatore o il suo rappresentante locale possano porvi rimedio immediato, anche nel corso del soggiorno. 

In ogni caso è bene inviare una raccomandata con avviso di ricevimento (A.R.) all’organizzatore e al venditore (a quest’ultimo anche per semplice conoscenza ove non abbia responsabilità dirette) dettagliando tutte le contestazioni. 
Il reclamo deve essere inviato entro e non oltre 10 giorni lavorativi dalla data del rientro presso la località di partenza. É indispensabile dimostrare le mancanze riscontrate e i danni subiti.
È opportuno perciò procurarsi - già durante il soggiorno - tutti gli elementi che possano provare l’effettiva situazione vissuta: per esempio fotografie, filmati, testimonianze, dichiarazioni scritte, ricevute di spese extra, certificati medici, ecc. 

In ogni caso, l’organizzatore risponde anche dei danni prodotti dai suoi fornitori.

Segnaliamo che anche se non esiste un’esplicita previsione di legge, da oltre un decennio la giurisprudenza tende a riconoscere non solo i danni patrimoniali (per esempio, maggiori spese) subiti dal turista, ma anche il cosiddetto “danno da vacanza rovinata”, cioè il danno dovuto allo stress e ai disagi sopportati in un periodo che avrebbe dovuto essere dedicato allo svago e al riposo.

NOTA BENE
Per scaricare il modulo è necessario versare 2 euro per aderire ad A.E.C.I. Versando 2 euro, dunque, si diventa soci in adesione e si condividono le battaglie per le quali quotidianamente A.E.C.I. si impegna tutelando i diritti dei consumatori. Perché pagare 2 euro ? Perché il Ministero dello Sviluppo Economico ha stabilito che, per le Associazioni di Consumatori, non possano esistere soci che non abbiano versato una quota associativa. Per questo A.E.C.I. ha deciso di chiedere una cifra simbolica.



HAI BISOGNO DI AIUTO? RIEMPI IL FORM PER CONTATTARCI

I campi con * sono obbligatori
500 Caratteri rimanenti

Compilando ed inviando il form il sottoscritto dichiara di aver preso visione dell’Informativa al Trattamento dei Dati personali [ vedi privacy ] e acconsentire al trattamento degli stessi.

INFORMATIVA AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

Il sottoscritto DICHIARA di aver preso visione dell’Informativa al Trattamento dei Dati personali, ai sensi dell’art. 13 e ss del Reg. UE n. 2016/679 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 27/04/2016

CONSENSO TRATTAMENTO DATI

Il sottoscritto, informato dell’identità del Titolare e Responsabile del trattamento dei dati, della misura, modalità con le quali il trattamento avviene, delle finalità del trattamento cui sono destinati i dati personali, del diritto alla revoca del consenso così come indicato nell’informativa sottoscritta ai sensi dell’art. 13 del Regolamento (UE) 2016/679 e sue integrazioni e modifiche, ACCONSENTE ai sensi e per gli effetti dell’art. 7 e ss. del Regolamento (UE) 2016/679 e sue integrazioni e modifiche, al trattamento dei dati personali secondo le modalità e nei limiti di cui all’Informativa al Trattamento dei Dati personali.

A.E.C.I. è un'Associazione di Difesa dei Consumatori presente sul territorio e con il suo sportello telematico. Grazie ai nostri consulenti ed avvocati difendiamo i tuoi diritti.
PERCHÉ FARSI TUTELARE DA A.E.C.I.
PERCHÉ ISCRIVERSI AD A.E.C.I.

ISCRIVITI

06 45 10 914

CHIEDI AIUTO

MODULI

DALLE NOSTRE SEDI REGIONALI | [ARCHIVIO]