EDISON (CREDIFAMIGLIA - BANCA IFIS) RICHIEDE LA DIFFERENZA IVA PER ERRATA APPLICAZIONE SU FATTURE PRESCRITTE E QUINDI NULLE

15 marzo 2017

A.E.C.I. sta ricevendo numerose segnalazioni circa importi NON DOVUTI, richiesti da Edison Energia S.p.A. e relativi ad un’errata applicazione dell’IVA nelle fatture di energia elettrica nel periodo 2007-2009. Sembrerebbe, infatti, che la Guardia di Finanza, a seguito di controlli, ha accertato l’errata applicazione da parte di Edison dell’imposta sul valore aggiunto del 10%, anziché del 20% all’epoca in vigore.

Edison Energia S.p.A., quindi, ha pensato bene di far pagare un proprio errore ai clienti: la richiesta di rifusione somme avviene attraverso Società di Recupero del credito alle quali ha ceduto il credito (presunto), che naturalmente applicano la maggiorazione sugli importi ritenuti e che, in alcuni casi, si sono attivate minacciando i consumatori.

A.E.C.I. contesta certamente le modalità. Innanzitutto la cessione del credito dovrebbe essere, secondo Codice Civile, notificata al debitore a mezzo raccomandata. La cessione del credito presunta è quindi illecita e quindi nulla. Inoltre, le somme che sono state cedute, sono relative ad annualità (2007 – 2009) che risultano a tutti gli effetti prescritte.

A.E.C.I. ha depositato formale denuncia all’Antitrust, che provvederà ad accertare l’irregolare richiesta delle somme e le modalità adottate per il recupero delle stesse.

Invitiamo, dunque, tutti gli utenti che hanno ricevuto tali comunicazioni (da parte di Edison Energia S.p.A.e/o dalle Società di recupero crediti) di NON pagare tali somme e rivolgersi ad A.E.C.I ai seguenti recapiti:

- Mail: assistenza@euroconsumatori.eu

- Sportello Operativo: 06 45 10 914

CHIEDI AIUTO

HAI BISOGNO DI AIUTO? RIEMPI IL FORM PER CONTATTARCI

I campi con * sono obbligatori
500 Caratteri rimanenti

Il sottoscritto, informato dell’identità del Titolare e Responsabile del trattamento dei dati, della misura, modalità con le quali il trattamento avviene, delle finalità del trattamento cui sono destinati i dati personali, del diritto alla revoca del consenso così come indicato nell’informativa sottoscritta ai sensi dell’art. 13 del Regolamento (UE) 2016/679, ACCONSENTE ai sensi e per gli effetti dell’art. 7 e ss. del Regolamento (UE) 2016/679, con la sottoscrizione del presente modulo, al trattamento dei dati personali secondo le modalità e nei limiti di cui all’informativa allegata.



A.E.C.I. è un'Associazione di Difesa dei Consumatori presente sul territorio e con il suo sportello telematico. Grazie ai nostri consulenti ed avvocati difendiamo i tuoi diritti.
PERCHÉ FARSI TUTELARE DA A.E.C.I.
PERCHÉ ISCRIVERSI AD A.E.C.I.

ISCRIVITI

06 45 10 914

SCRIVICI

CHIEDI AIUTO

DALLE NOSTRE SEDI REGIONALI | [ARCHIVIO]