A.E.C.I. DIFFIDA L’INPS A SBLOCCARE I PAGAMENTI SOSPESI DELLA NASPI.

3 marzo 2017

Il D. Lgs. 22/2015, meglio noto come “Jobs Act”, ha introdotto l’indennità di disoccupazione NASpI ( Nuova Assicurazione Sociale per l’Impiego), a partire dall’ 1 maggio 2015.

La NASpI è una prestazione economica erogata dall’ INPS in favore di tutti i lavoratori dipendenti, ad esclusione dei lavoratori del pubblico impiego a tempo indeterminato e i lavoratori agricoli, che hanno perso involontariamente il proprio lavoro e che abbiano svolto almeno 30 giornate di lavoro effettivo, a prescindere dal minimale contributivo, nei dodici mesi che precedono l’inizio del periodo di disoccupazione.

La domanda per il riconoscimento dell’indennità di disoccupazione deve essere presentata all’INPS esclusivamente in via telematica entro il termine di 68 giorni dalla data di cessazione dell’ultimo rapporto di lavoro.

La modalità di invio telematico della richiesta lascia presupporre che la lavorazione delle singole pratiche avvenga in termini celeri in quanto supportata dalla semplificazione della procedura.

Eppure, nonostante la tempestività delle domande inoltrate all’ Istituto, ci pervengono numerose segnalazioni di spaventosi ritardi nell’erogazione della NASpI e, peggio ancora, ci viene riferito che alle richieste di chiarimento, l’INPS risponde paventando problemi talvolta burocratici, talaltra organizzativi.

Riteniamo che la condotta dell’INPS sia fortemente censurabile in quanto il danno provocato ai cittadini è immenso, considerando che l’Istituto sta gravemente e  coscientemente privando molte famiglie italiane dell’unico mezzo di sostentamento in un periodo di indiscussa crisi economica.

A.E.C.I. Lazio si erge portavoce delle esigenze della comunità ed, in particolare, dei lavoratori che oltre ad aver affrontato la perdita del lavoro, subiscono anche l’abbandono delle istituzioni e, pertanto, HA DIFFIDATO L’INPS A SBLOCCARE IMMEDIATAMENTE IL PAGAMENTO DELLA NASPI AGLI AVENTI DIRITTO.

Attendiamo, pertanto, fiduciosi che l’INPS dia seguito alle nostre richieste.

Tramite il nostro sito internet potrete leggere tutte le novità sull’argomento, in ogni caso A.E.C.I. resta a disposizione degli utenti che sono ancora in attesa della NASpI.

Scrivici all’indirizzo assistenza@euroconsumatori.eu e raccontaci la tua esperienza.

SCARICA L'ALLEGATO [clicca sull’icona]

HAI BISOGNO DI AIUTO? RIEMPI IL FORM PER CONTATTARCI

I campi con * sono obbligatori
500 Caratteri rimanenti

Il sottoscritto, informato dell’identità del Titolare e Responsabile del trattamento dei dati, della misura, modalità con le quali il trattamento avviene, delle finalità del trattamento cui sono destinati i dati personali, del diritto alla revoca del consenso così come indicato nell’informativa sottoscritta ai sensi dell’art. 13 del Regolamento (UE) 2016/679, ACCONSENTE ai sensi e per gli effetti dell’art. 7 e ss. del Regolamento (UE) 2016/679, con la sottoscrizione del presente modulo, al trattamento dei dati personali secondo le modalità e nei limiti di cui all’informativa allegata.



A.E.C.I. è un'Associazione di Difesa dei Consumatori presente sul territorio e con il suo sportello telematico. Grazie ai nostri consulenti ed avvocati difendiamo i tuoi diritti.
PERCHÉ FARSI TUTELARE DA A.E.C.I.
PERCHÉ ISCRIVERSI AD A.E.C.I.

ISCRIVITI

06 45 10 914

SCRIVICI

CHIEDI AIUTO

DALLE NOSTRE SEDI REGIONALI | [ARCHIVIO]