Fastweb Mobile: gravi disservizi dopo la migrazione alla rete TIM

2 febbraio 2017

La decisione di Fastweb di diventare operatore Full MVNO è certamente un’ottima notizia per i consumatori italiani. Un nuovo operatore porterà, certamente, giovamenti, alla concorrenza e quindi miglioramenti tariffari e di servizi.

Un Full Mobile Virtual Network Operator (Full MVNO), è un operatore di telefonia mobile che gestisce interamente il servizio offerto tranne la rete d'accesso di proprietà dell'operatore con cui ha stretto un accordo (MNO - Mobile network operator).

Sino a poco tempo fa, Fastweb, ha utilizzato la rete di proprietà di H3G ed è da poco migrata a TIM. La migrazione di Fastweb a TIM è avvenuta forse alla luce della fusione H3G WIND in quanto WIND è un concorrente di Fastweb di mercato sulla linea fissa o forse nell’ottica del miglioramento di servizio.

La rete TIM, infatti, ha una presenza territoriale maggiore e migliore grazie alla tecnologia 4G. Diversamente la rete di H3G è da considerarsi meno presente sul territorio è meno performante perché meno adeguata alle nuove tecnologie.

Alla luce dei fatti, dunque, la migrazione da H3G a TIM per i clienti FASTWEB sarà certamente un passo migliorativo. Ma vi sono ombre che in questi giorni si stanno evidenziando sul forum dell’Azienda di Telecomunicazioni.

I clienti lamentano importanti disservizi. Riassumendo li possiamo così suddividere

  • Impossibilità di ricevere gli SMS automatici, ossia quelli inviati da servizi esterni, solitamente con codici di conferma (ad esempio quelli di Google per il cambio password)
  • Impossibilità di controllare i consumi (minuti, SMS, GB rimanenti) e soglie extra su SIM ricaricabile, né da Myfastpage né dall’app dedicata
  • Alcune SIM vengono riconosciute come numeri esteri, il che porta evidentemente a sovrapprezzi per chi chiama i clienti con questo problema (la chiamata risulta a tutti gli effetti verso una numerazione estera)

L’azienda ci ha assicurato che sono impegnati nella risoluzione delle problematiche (il problema del riconoscimento come numeri esteri sembrerebbe risolto) e per questo, probabilmente, ha rallentato il processo di cambio della sim che è richiesto per passare sulla nuova rete.

La nostra Associazione è comunque attiva per tutelare i clienti fastweb  che hanno, o stanno, subendo disservizi.

HAI BISOGNO DI AIUTO? RIEMPI IL FORM PER CONTATTARCI

I campi con * sono obbligatori
500 Caratteri rimanenti

Il sottoscritto, informato dell’identità del Titolare e Responsabile del trattamento dei dati, della misura, modalità con le quali il trattamento avviene, delle finalità del trattamento cui sono destinati i dati personali, del diritto alla revoca del consenso così come indicato nell’informativa sottoscritta ai sensi dell’art. 13 del Regolamento (UE) 2016/679, ACCONSENTE ai sensi e per gli effetti dell’art. 7 e ss. del Regolamento (UE) 2016/679, con la sottoscrizione del presente modulo, al trattamento dei dati personali secondo le modalità e nei limiti di cui all’informativa allegata.



A.E.C.I. è un'Associazione di Difesa dei Consumatori presente sul territorio e con il suo sportello telematico. Grazie ai nostri consulenti ed avvocati difendiamo i tuoi diritti.
PERCHÉ FARSI TUTELARE DA A.E.C.I.
PERCHÉ ISCRIVERSI AD A.E.C.I.

ISCRIVITI

06 45 10 914

SCRIVICI

CHIEDI AIUTO

DALLE NOSTRE SEDI REGIONALI | [ARCHIVIO]