A.E.C.I. LAZIO CONTRARIA ALL'AUMENTO BIGLIETTO

15 luglio 2011

La Giunta Alemanno per la Capitale d’Italia ha fatto molto e sarebbe stato meglio non facesse nulla. Roma maltrattata dal Governo Nazionale. Roma, maltrattata anche dal Governo Capitolino, merita rispetto. Eppure le promesse erano state chiare. Al tempo delle elezioni Roma chiedeva più pulizia, più sicurezza, meno buche, una viabilità migliore, con meno traffico e un miglior servizio pubblico. I romani chiedevano più case popolari e Alemanno era stato chiaro nelle promesse. Roma Cambia era lo slogan. E Roma è cambiata, in peggio.
Sono sparite alcune corsie preferenziali, accontentando sì gli automobilisti (più strade da percorrere), ma affossando, di fatto, un servizio pubblico che sempre più si trova incastrato tra le automobili sempre più numerose.
Inutile parlare del servizio della Metropolitana. Una capitale mondiale che nel 2011 ha 2 linee è un’offesa alla città stessa, ma quello che gli utenti sono costretti a tollerare dentro i treni (carri bestiame) sovraffollati e surriscaldati in quanto senza aria condizionata, non è in linea con quello che rappresenta la capitale di un Paese annoverato tra quelli sviluppati e industrializzati.
Eppure, nonostante le promesse, i romani si troveranno a pagare 1,50 di biglietto per un servizio pubblico totalmente inefficiente.
La nostra associazione di consumatori si è dichiarata contraria a qualsiasi aumento a queste condizioni. A.E.C.I. LAZIO non vuole far pagare ai romani le scelte di un’amministrazione fallimentare. I romani non possono e non devono pagare parentopoli e non è giusto pagare per un servizio che fa pena.
A.E.C.I. LAZIO, a differenza di altre associazioni di consumatori che prima attaccano e poi fanno accordi con i tassisti (a danno dei consumatori stessi), o che in commissione con l’Assessorato non si dichiarano contrarie all’aumento del biglietto dell’Autobus, salvo poi pubblicare comunicati stampa, E’ CONTRARIA ALL’AUMENTO DEL BIGLIETTO, SPECIE ALLE ATTUALI CONDIZIONI.
La nostra Associazione di Consumatori prenderà in considerazione un aumento del costo del titolo di viaggio solo dopo che l’amministrazione capitolina avrà ottenuto
- Ripristino delle vecchie corsie preferenziali
- Costituzione di nuove corsie preferenziali 
- Aria condizionata in tutti i treni della Metro B
- Maggior flusso dei treni Metro A e Metro B
- Ottenimento di efficienza del sistema di trasporto pubblico

A.E.C.I. è un Associazione di Difesa dei Consumatori presente sul territorio e con il suo sportello telematico. Grazie ai nostri consulenti ed avvocati difendiamo i tuoi diritti.
PERCHE' FARSI TUTELARE DA A.E.C.I.
PERCHE' ISCRIVERSI AD A.E.C.I.

ISCRIVITI

06 45 10 914

SCRIVICI

DALLE NOSTRE SEDI REGIONALI | [ARCHIVIO]