ACQUISTI DI NATALE ON LINE: ECCO I CONSIGLI AECI

17 novembre 2010

ACQUISTI DI NATALE ON LINE? SEGUI I CONSIGLI DI AECI PER EVITARE LE TRUFFE

In vista del Natale 7 milioni di Italiani faranno i propri acquisti natalizi on line: questo afferma un  noto (addirittura il più famoso) sito internet e-commerce. Un numero di tutto rispetto, circa il 31% degli stessi italiani intenzionati ad effettuare acquisti.
L'acquisto on line permette innanzitutto un considerevole risparmio economico e, al tempo stesso, una dilatazione dei tempi. Ma l'acquisto on line aumenta in maniera esponenziale il rischio per il consumatore: dalla delusione nei confronti del prodotto acquistato, al prodotto non conforme, sino alla truffa vera e propria con mancata consegna delprodotto e mancata restituzione dei soldi pagati.a 
Il prodotto acquistato, Infatti, a differenza  di quanto avviene nel tradizionale acquisto in negozi e punti vendita, non è subito disponibile nelle mani del consumatore, ma lo sarà a distanza di qualche giorno di tempo, compatibilmente con i tempi di disponibilità prodotto e tempi di spedizione.
Quindi, per stare tranquilli con ritardi di consegna o, peggio,  imprevisti, molto prevedibilmente i consumatori telematici faranno i propri acquisti natalizi tra l’ultima settimana di novembre e la prima settimana di dicembre.
A.E.C.I. | ASSOCIAZIONE EUROPEA CONSUMATORI INDIPENDENTI | mette a disposizione dei consumatori un elenco di consigli da seguire per evitare disguidi negli acquisti on line, che renderebbero meno sereno il Natale di qualcuno caduto nelle trappole.

PRIMA DELL’ACQUISTO
-          Verificare se esiste un punto di vendita fisico (in tal caso è preferibile rivolgersi al punto vendita)
-          Verificare se sul sito sono stati pubblicati indirizzo e numero telefonico dell'azienda intestataria del sito 
-       Verificare se questi sono coincidenti con i dati dell'azienda da cui stiamo per acquistare prodotti
-          Verificare se è stata pubblicata la partita iva e (laddove possibile) se corrisponde all'azienda intestataria del sito
-           Verificare (attraverso la rete) cosa dicono eventuali clienti in gruppi specializzati di discussione, blog o giornali online
-       Verificare le modalità di restituzione del prodotto e diritto di recesso
DURANTE L’ACQUISTO
-          Sono (ovviamente) da preferire siti referenziati e verificati da altri clienti. 
-          Sono da preferire i siti che danno maggiori informazioni circa anche le modalità di restituzione della merce.
-          Leggere con attenzione eventuali contratti pubblicati on line che prevedono particolari norme da rispettare (eventuale restituzione di merce non conforme, difettosa od altro).
-          Preferire i siti internet che permettono il pagamento attraverso BONIFICO BANCARIO. Ovviamente in questo modo si ha la possibilità di verificare le eventuali credenziali e che le stesse corrispondano ad una società.
-          Preferire il pagamento a garanzia: è una modalità di pagamento per cui si deposita il pagamento e la società lo potrà prelevare solo successivamente all’autorizzazione del cliente.
-          Utilizzare il pagamento con carta di credito con siti altamente referenziati e che utilizzano protocolli https. L’https (sistema di sicurezza che decripta il segnale) è il sistema utilizzato dalle banche (quindi) altamente sicuro. Per verificare ciò basta leggere sulla barra dell’indirizzo del browser (il programma di navigazione) e prima del classico www.nomesito.it invece del http// deve essere esplicitato https// (cioé con una esse in più).
ALLA CONSEGNA
-          Al momento della consegna (prima di accettare la stessa) verificare l’integrità del prodotto (soprattutto se si tratta di merce fragile e/o altamente degradabile).
-          Accettare la consegna solo in caso di integrità del prodotto e/o trascrivere sulla bolla di consegna il danno del prodotto che si prende in consegna. In casi estremi rifiutare la merce motivandone nel dettaglio sulla bolla il rifiuto.
-          In caso di merce non conforme fare riferimento alle regole stabilite (di solito nello stesso sito internet del venditore) per la restituzione della merce che deve essere restituita o al momento della consegna (motivandone il rifiuto) o spedita entro 10 giorni dalla ricezione.
DOPO LA CONSEGNA
-          In caso di prodotto difettoso fare riferimento comunque alle normali leggi vigenti per l'acquisto di prodotti.
-          La garanzia sul prodotto è comunque (in caso di acquisto da parte del consumatore) di 24 mesi e/o di 12 mesi (nel caso di acquisto con partita iva).
-          Il referente è e rimane sempre  il venditore, anche se talvolta (presenza del centro di assistenza nella stessa città) è preferibile utilizzare direttamente gli stessi punti di assistenza.
-          Cercare di farsi riparare, sostituire e/o rimborsare il prodotto nel rispetto del d.lgs 206/2005 (Codice del Consumo).
-          In caso di esisto negativo rivolgersi ad A.E.C.I. | ASSOCIAZIONE EUROPEA CONSUMATORI INDIPENDENTI.

Ricordiamo che la nostra Associazione di Consumatori è comunque sempre a completa disposizione per fornire ulteriori informazioni e/o mettere in atto tutte le azioni a tutela dei consumatori che hanno avuto problemi per acquisti on line.
Segnalate ad A.E.C.I. i siti che hanno pratiche commerciali scorrette o che nascondono delle truffe a danno del consumatore.


A.E.C.I. è un'Associazione di Difesa dei Consumatori presente sul territorio e con il suo sportello telematico. Grazie ai nostri consulenti ed avvocati difendiamo i tuoi diritti.
PERCHÉ FARSI TUTELARE DA A.E.C.I.
PERCHÉ ISCRIVERSI AD A.E.C.I.

ISCRIVITI

06 45 10 914

SCRIVICI

CHIEDI AIUTO

DALLE NOSTRE SEDI REGIONALI | [ARCHIVIO]