PROBLEMI CON VODAFONE STATION: ECCO COSA FARE

9 gennaio 2010

 

NOTEVOLI PROBLEMI CON VODAFONE STATION

Nel corso dell’anno 2009 e dell’inizio dell’anno 2010 numerosi utenti VODAFONE FISSO si sono rivolti alla nostra associazione per seri problemi con il servizio VOCE/DATI dell’operatore.

  • Fatturazioni esorbitanti e non rispettose dei piani tariffari promessi;
  • Problemi di navigazione ADSL, lenta, con difficoltà di accesso a determinati siti
  • Qualità del servizio voce a tratti scadente;
  • Tempi lunghi di ripristino del servizio in caso di guasto

 

Al di là di problemi tecnici riscontrati i consumatori lamentano la mancata assistenza e soprattutto la mancata soluzione in maniera semplicistica delle problematiche riscontrate.

 

COSA SUCCEDE  TECNICAMENTE

Molti consumatori si sono rivolti (come sopra riportato) per fatturazione spropositate e non rispettose delle promesse fatte al momento della stipula del contratto. Il problema sembra, nella maggior parte dei casi che A.E.C.I. ha trattato, di un problema tecnico facilmente risolvibile. Tecnicamente la Vodafone Statione è un apparecchio che trasferisce la chiamata dal sistema fisso su linea mobile. Vodafone infatti stabilisce un’area geografica entro cui il consumatore può effettuare telefonate che saranno, in fase di fatturazione, considerate a tariffa flat (nonostante siano passate su linea mobile).

 

Vodafone conosce benissimo il problema descritto. Dovrebbe dunque bastare una semplice segnalazione del consumatore per poter risolvere il tutto. Nella maggior parte delle ipotesi invece i consumatori sono costretti a rivolgersi alle associazioni di difesa dei consumatori per poter ottenere il rimborso economico.

 

COSA DI PUO’ FARE

A.E.C.I. ricorda a tutti i consumatori che attraverso il canale conciliativo è possibile ottenere ristori economici soddisfacenti. La conciliazione rende possibile incontrare un referente dell’operatore di telecomunicazioni e per far questo ci si deve rivolgere presso i CO.RE.COM. (comitato regionale per le comunicazioni ). Il Corecom è un organo di consulenza e di gestione della Regione in materia di comunicazione, nonché organo funzionale dell'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni.

 

LA CONCILIAZIONE

E’ dunque il consumatore stesso che può rivolgersi, in maniera del tutto gratuita, presso queste strutture e richiedere dunque di aprire un tavolo di conciliazione. La richiesta viene fatta attraverso la compilazione del FORMULARIO UG (scaricabile dal nostro sito dalla sezione moduli categoria utenze domestiche o direttamente dal link http://www.euroconsumatori.eu/leggi_moduli.php?id=20). Il Corecom provvederà poi a ufficializzare una data per la conciliazione.

Il consumatore può, comunque, farsi rappresentare da terze persone e/o da Associazioni di Consumatori. La nostra associazione, forte di un’esperienza decennale (il nostro responsabile nazionale discute conciliazioni da oltre 10 anni) ottiene ottimi risultati. I consumatori si possono dunque rivolgere alle nostre strutture sparse nel territorio nazionale per farsi assistere e per ottenere un risarcimento dei danni.

 

E SE VODAFONE NEL FRATTEMPO HA STACCATO LA LINEA?

Attraverso il Corecom, è possibile, compilando il FORMULARIO UG5 (scaricabile dal nostro sito dalla sezione moduli categoria utenze domestiche o direttamente dal link http://www.euroconsumatori.eu/leggi_moduli.php?id=27) richiedere la riattivazione del servizio nel caso in cui il consumatore abbia richiesto conciliazione per la fattura (ad esempio) oggetto del reclamo stesso. L’operatore sarà quindi obbligato alla riattivazione entro poche ore dall’invio del modulo stesso.



A.E.C.I. è un'Associazione di Difesa dei Consumatori presente sul territorio e con il suo sportello telematico. Grazie ai nostri consulenti ed avvocati difendiamo i tuoi diritti.
PERCHÉ FARSI TUTELARE DA A.E.C.I.
PERCHÉ ISCRIVERSI AD A.E.C.I.

ISCRIVITI

06 45 10 914

SCRIVICI

CHIEDI AIUTO

DALLE NOSTRE SEDI REGIONALI | [ARCHIVIO]