CANONE RAI IN BOLLETTA. A.E.C.I. ATTENDE DETTAGLI PRIMA DI GIUDICARE

5 ottobre 2015

Torna l’idea dell’opzione bolletta per pagare il canone Rai. Una misura in pista già lo scorso anno, che poi fu accantonata. Il prossimo anno il canone Rai costerà meno, 100 euro, ma lo dovranno pagare tutti, ha annunciato ieri il presidente del Consiglio Matteo Renzi, intervistato ieri a «In 1/2 ora» da Lucia Annunziata su Rai 3, parlando di una delle tasse più odiate dagli italiani.

Una piccola dichiarazione che seminato panico e scompiglio. Tutti a commentare un titolo di una notizia (null'altro). Associazioni di Consumatori, Assoeltrica, Politici più o meno noti sino al Presidente della commissione di Vigilanza Rai.

Come al solito la nostra Associazione di Consumatori non è consona a pubblicare notizie superficiali.

Riteniamo che sia del tutto prematuro giudicare, oggi, una notizia che potrebbe portare un peggioramento o un miglioramento ai consumatori italiani. Riteniamo che i veri problemi della Rai siano: la vera indipendenza, la qualità dell'informazione, la qualità dei prodotti mandati in onda.

Per la RAI di oggi, riteniamo il CANONE un'imposta da abolire. Per una RAI del futuro, non schiava dell'audience, realmente indipendente dalla partitocrazia e fulcro di una informazione seria e di prodotti di qualità il pagamento di un canone possa anche essere giusto.

A.E.C.I. quindi, come sempre, attende maggiori informazioni  prima di esprimere giudizio.


A.E.C.I. è un'Associazione di Difesa dei Consumatori presente sul territorio e con il suo sportello telematico. Grazie ai nostri consulenti ed avvocati difendiamo i tuoi diritti.
PERCHÉ FARSI TUTELARE DA A.E.C.I.
PERCHÉ ISCRIVERSI AD A.E.C.I.

ISCRIVITI

06 45 10 914

SCRIVICI

CHIEDI AIUTO

DALLE NOSTRE SEDI REGIONALI | [ARCHIVIO]