AEEG: NUOVE REGOLE A TUTELA DEI CONSUMATORI. PER A.E.C.I. INSUFFICIENTI

5 agosto 2015

L'Autorità Garante per l'energia elettrica ed il Gas ha stabilito nuove regole per la tutela dei consumatori.


Per A.E.C.I. questi interventi sono certamente un bene per il settore energetico ma non sufficienti  a tutelare realmente i consumatori. Rimangono i problemi relativi a fatturazioni incomprensibili, ad importi fatturati con metodi di calcolo letteralmente ignoti, ad un comparto lasciato totalmente a se stesso dove gli operatori hanno la libertà di stabilire regole e costi.

Gli indennizzi (anche se automatici) sono irrisori e non corrispondenti ai reali disagi che errori di distacco, di fatturazione e contrattuali possono comportare nei confronti di utenti e consumatori.

D'altra parte la stessa Autorità per l'Energia Elettrica ed il Gas tende a considerare contratti non sottoscritti rapporti con effetti che il codice civile considera totalmente nulli.

Grazie, dunque, all'ombrello dell'Autorità per l'Energia Elettrica ed il Gas si è permesso, agli operatori di Energia, Gas (e nel futuro acqua) di competere in un settore franco dagli effetti della legge italiana.

L'energia eletrica (importante per gli utenti e per la produzione) è stato un comparto, dove le regole create da chi avrebbe dovuto tutelare gli utenti, dove tutto è stato concesso in favore degli operatori energetici.

Ad oggi in Italia una vera Autorità di Controllo (per la tutela degli utenti) è del tutto mancata e gli operatori hanno potuto sguazzare liberi da orpelli e vincoli di legge e mettere in attto: false fatturazioni, falsi contratti, distacchi illeciti, vessazioni varie (con la complicità delle società di recupero del credito). In tutto questo l'unica vittiama è stata l'utente: indifeso, debole e troppo piccolo nei confronti di operatori difesi (a loro volta) dall'Autorità Garante.


A.E.C.I. è un'Associazione di Difesa dei Consumatori presente sul territorio e con il suo sportello telematico. Grazie ai nostri consulenti ed avvocati difendiamo i tuoi diritti.
PERCHÉ FARSI TUTELARE DA A.E.C.I.
PERCHÉ ISCRIVERSI AD A.E.C.I.

ISCRIVITI

06 45 10 914

SCRIVICI

CHIEDI AIUTO

DALLE NOSTRE SEDI REGIONALI | [ARCHIVIO]