ROMA: TRASPORTI PUBBLICI INEFFICIENZE INACCETABILI.

6 luglio 2015

In questi giorni sono giunte numerose segnalazioni alla nostra Associazione di Consumatori relative a  inefficienze del servizio di mobilità pubblica che possiamo etichettare con l'appellative di strane.

Le segnalazioni giunte da utenti adirati vanno dal salto delle fermate dei bus, sino allo spegnimento dell'aria condizionata nei vagoni della metropolitana.

I disservizi segnalati, tutti eccessivamente gravi, vanno così elencati:

ARIA CONDIZIONATA SPENTA NEI VAGONI DELLA METRO A E METRO B
CORSE RALLENTATE
FERMATE BUS NON RISPETTATE

Il tutto dovrebbe essere riportato alla riorganizzazione voluta dai vertici ATAC per cercare di aumentare la produttività e, quindi, l'efficienza della mobilità pubblica romana. Secondo l'azienda romana, infatti, i macchinisti romani lavorando 736 ore l'anno contro le 1.000 dei napoletani e le 1.200 dei milanesi. Uno squilibrio paradossale che spiega, in piccola parte, l'inefficienza della mobilità pubblica romana.

Le altre colpe, tuttavia, sono da addossarsi alla stessa azienda che, sino ad oggi, è stata solo in grado di indebitarsi (1 miliardo accumulato negli ultimi 5 anni). E' necessaria una ristrutturazione che in parte è partita. La nuova amministrazione ha infatti dato via ad una ristrutturazione organizzativa importante ma non è sufficiente.

Sono necessari interventi a breve termine per portare lo stato dell'efficienza ad un livello quantomeno accettabile.


A.E.C.I. è un'Associazione di Difesa dei Consumatori presente sul territorio e con il suo sportello telematico. Grazie ai nostri consulenti ed avvocati difendiamo i tuoi diritti.
PERCHÉ FARSI TUTELARE DA A.E.C.I.
PERCHÉ ISCRIVERSI AD A.E.C.I.

ISCRIVITI

06 45 10 914

SCRIVICI

CHIEDI AIUTO

DALLE NOSTRE SEDI REGIONALI | [ARCHIVIO]