PRIME SEGNALAZIONI DI SALDI FASULLI

4 luglio 2009

A pochi minuti dall'inizio dei saldi, ci ha contattati un consumatore raccontandoci questa storia:" circa una settimana fa mi sono trovato ad entrare in un negozio ed a verificare che il prezzo di un paio di pantaloni era di 170 euro circa. Sapendo che sarebbero iniziati i saldi ho deciso di posticipare l'acquisto di una settimana. Sono quindi tornato nello stesso negozio proprio per l'acquisto del prodotto che in effetti era stato fortemente scontato. Per mia sopresa però il prezzo originario che compariva sullo scontrino non era più di 170 euro bensi di 190. Il saldo del 50% ha portato il prezzo del pantolone a 90 euro circa. Ho fatto notare questa cosa al titolare del negozio che ha negato il fatto.

Purtroppo il consumatore che ci ha raccontato questo fatto non ha avuto (giustamente) l'accortezza di fotografare anzitempo il cartellino del prodotto. Ma questa è la realtà dei fatti che ogni volta denunciamo con il periodo dei saldi.

Si saldi chi può!

A.E.C.I. è un Associazione di Difesa dei Consumatori presente sul territorio e con il suo sportello telematico. Grazie ai nostri consulenti ed avvocati difendiamo i tuoi diritti.
PERCHE' FARSI TUTELARE DA A.E.C.I.
PERCHE' ISCRIVERSI AD A.E.C.I.

ISCRIVITI

06 45 10 914

SCRIVICI

DALLE NOSTRE SEDI REGIONALI | [ARCHIVIO]