EDUCARE 2014: REGIONE LAZIO E AECI LAZIO PER L'EDUCAZIONE STRADALE

14 novembre 2014

REGIONE LAZIO E A.E.C.I. LAZIO  INSIEME PER FAVORIRE LA SICUREZZA STRADALE
    E PREVENIRE GLI INCIDENTI.

EDU.CAR.E 2014 è l’iniziativa realizzata da A.E.C.I.  Lazio grazie ai fondi ricevuti dalla Regione LazioArea  Reti  Infrastrutturali nell’ambito delle iniziative in materia di promozione  della Sicurezza Stradale.
  Il Progetto EDU.CAR.E 2014è un acronimo e  include già nel nome alcune importanti caratteristiche:

     
  • EDU: è il cuore del progetto,  l’educazione appunto.
  •  
  • CAR, dall’inglese automobile, quindi un’attenzione specifica con  ciò che concerne la strada;
  •  
  • CARE dall’inglese cura, attenzione: un interesse specifico verso la  prevenzione di comportamenti non corretti o che evidenziano una  sopravvalutazione o sottovalutazione delle proprie capacità;
  •  
  • E (come e-learning):  segnala l’attenzione e la veicolazione di contenuti attraverso i formati  elettronici più diffusi e popolari: l’educazione attraverso il web.
  •  
  • 2014: perché è la continuazione in veste migliorata e ampliata del Progetto  avviato da A.E.C.I. Lazio nel 2012 e finanziato sempre dalla Regione Lazio.

Attraverso il Progetto, A.E.C.I. Lazio si propone di sensibilizzare  tutti i cittadini, soprattutto le categorie più esposte come giovani o anziani,  ad una maggiore sicurezza sulla strada allo scopo di:

     
  • ridurre e prevenire il numero degli  incidenti;
  •  
  • diminuire il numero di vittime;
  •  
  • educare a comportamenti più corretti e  responsabili;
  •  
  • favorire un maggior rispetto delle  regole;
  •  
  • informare sui rischi che si possono  correre a causa di scarsa conoscenza o leggerezza.

Questo anche per avvicinare l’Italia agli standard richiesti dalla  Comunità Europea.

Si fa incidente e si muore non solo perché si è ubriachi, ma  spesso anche perché si è stanchi e al volante ci si addormenta, o perché ci si  distrae o perché per strada guidando o camminando siamo un po’ distratti.
    L’INCIDENTE  NON È UN CASO: le principali cause  devono essere analizzate, valutate e affrontate. Ridurre gli incidenti e i morti è possibile. Serve maggiore  consapevolezza, più conoscenza di regole e norme e, soprattutto, maggiore  attenzione e responsabilità verso se stessi e gli altri.

Nell’ambito del Progetto EDU.CAR.E 2014 sono previsti anche:

     
  • Informazioni presso tutti gli sportelli delle sedi territoriali di A.E.C.I. Lazio, consulenza telefonica e telematica, informazioni  veicolate attraverso i Social Network più  diffusi (Facebook, Twitter, Plus) per  raggiungere la fascia  digitalmente avanzata;
  •  
  • Sito web (www.educare.lazio.it) che conterrà anche Video  Tutorial e 2 Test per verificare  il grado di conoscenza e consapevolezza degli utenti;
  •  
  • Incontri formativi presso le Parrocchie e Centri Anziani della Regione Lazio  interessati all’iniziativa per raggiungere la fascia non digitalizzata;
  •  
  • Vademecum “EDU.CAR.E 2014”: consultabile presso tutti gli sportelli delle Associazioni  coinvolte e scaricabile in e-book dal  sito dedicato.

A.E.C.I.  LAZIO è aderente e firmataria dal 2012 della Carta Europea della Sicurezza  Stradale, la European Road Safety Charter, una  piattaforma partecipativa costituita da oltre 2.300 tra aziende, associazioni,  istituti di ricerca ed enti pubblici che intraprendono azioni concrete e  condividono le buone pratiche per risolvere i problemi relativi alla sicurezza  stradale rilevati quotidianamente nell'ambiente circostante. Questo per migliorare la conoscenza sulle cause degli incidenti e proporre soluzioni per  la prevenzione e la diminuzione degli incidenti e delle vittime della  strada.

Roma, 14 novembre 2014

A.E.C.I. è un Associazione di Difesa dei Consumatori presente sul territorio e con il suo sportello telematico. Grazie ai nostri consulenti ed avvocati difendiamo i tuoi diritti.
PERCHE' FARSI TUTELARE DA A.E.C.I.
PERCHE' ISCRIVERSI AD A.E.C.I.

ISCRIVITI

06 45 10 914

SCRIVICI

NEWSLETTER

DALLE NOSTRE SEDI REGIONALI | [ARCHIVIO]