L'EREDITA' DELLA SIGNORA POLVERINI: PER CLINI IL LAZIO NELLA GESTIONE RIFIUTI E' PEGGIO DELLA CAMPANIA

REGIONE: LAZIO

(ANSA) - ROMA, 30 OTT - Il Lazio peggio della Campania, anche perche' li' ci sono interlocutori che operano. Cosi' il ministro dell'Ambiente Corrado Clini in audizione in commissione Ecomafie.

Nel Lazio, aggiunge Clini, per l'emergenza rifiuti c'e' una situazione che e' ''diversa dalla situazione della Campania, che sembrava peggiore ma in cui abbiamo degli interlocutori. La Campania sembrava peggio'' ma forse non lo e', ''nel senso che ci sono degli interlocutori che hanno valutazioni diverse tra loro, ma interlocutori che stanno operando''. Inoltre, ''la situazione del Lazio e' resa ancor piu' complicata dalla crisi della Regione''. A Roma, osserva il ministro in relazione agli 'interlocutori', per esempio ''ci abbiamo messo 6 mesi per far firmare un accordo'' sui rifiuti; ed ancora in tutto questo periodo ''Regione, provincia e comune dicevano 'no': non vogliamo la proroga di Malagrotta ne' i rifiuti in strada e bisogna trovare una soluzione. Il dato di Roma e' molto triste''. E cosi' ''su Monti dell'Ortaccio abbiamo solo proteste e nessuna proposta. Una situazione singolare'' per cui ''chi ha la responsabilita' se ne chiama fuori''.

Per quanto riguarda infine la 'Terra dei fuochi', cioe' l'area del nolano in Campania, Clini fa presente che in quelle zone si parla di ''leggi infrante: stiamo parlando di malavita organizzata''.(ANSA).

30 ottobre 2012

Articolo a firma del responsabile Ivan Marinelli che si assume totalmente la responsabilità del contenuto del presente articolo. Per comunicazioni dirette scrivere a: i.marinelli@euroconsumatori.eu

HAI BISOGNO DI AIUTO? RIEMPI IL FORM PER CONTATTARCI

I campi con * sono obbligatori
500 Caratteri rimanenti

Autorizzo al trattamento dei miei dati personali ai sensi del D. Leg. 196/03!



A.E.C.I. è un'Associazione di Difesa dei Consumatori presente sul territorio e con il suo sportello telematico. Grazie ai nostri consulenti ed avvocati difendiamo i tuoi diritti.
PERCHÉ FARSI TUTELARE DA A.E.C.I.
PERCHÉ ISCRIVERSI AD A.E.C.I.

ISCRIVITI

06 45 10 914

SCRIVICI

CHIEDI AIUTO