A.E.C.I. INTERVIENE SULL’ODISSEA TOSCANA DI TANTI STUDENTI : TASSATI E TARTASSATI !!

REGIONE: TOSCANA

Quest’anno il test di ammissione alla facoltà di Medicina e Chirurgia per l’anno accademico 2012/2013 si è svolto il giorno 04 settembre. Le procedure sono state sicuramente più complesse rispetto agli scorsi anni, in quanto sono state fatte delle aggregazioni tra Università; l’aggregazione di mio interesse è composta dall’Università degli Studi di Pisa, quella di Firenze, quella di Siena e quella di Parma. Il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ha fornito ad ogni studente una pagina personale su www.accessoprogrammato.miur.it per controllare la propria posizione in graduatoria e dove dal 6 al 10 settembre noi studenti abbiamo stilato una lista di preferenze riguardo la sede della facoltà e il corso di laurea (Medicina e Chirurgia e Odontoiatria e Protesi Dentaria).

Dal giorno 11 settembre è stato possibile visionare la graduatoria anonima; il 17 ed il 21 settembre sono state effettuate le prime due assegnazioni, riservate a quegli studenti rientrati nella loro prima scelta. Dal giorno 27, invece, sono iniziate le assegnazioni degli studenti alle loro scelte successive, e sono continuate, con cadenza settimanale, fino ad oggi 17 ottobre. Non sono, però, ancora terminate, in quanto, come me, decine e decine di studenti si sono visti rimandare al 23 ottobre!

Da notare che nel bando di concorso pubblicato dal MIUR (Decreto Ministeriale 28 giugno 2012 n. 196 ed in particolare l’allegato 2), è possibile leggere “Si procede, in relazione alla posizione di merito ed alle preferenze espresse, all'assegnazione degli stessi fino al 5 ottobre 2012. In seguito, per poter assicurare lo svolgimento delle attività didattiche, le assegnazioni saranno fatte d’ufficio”.

La problematica più grande per gli studenti è che, non conoscendo la propria sede, non hanno seguito le prime lezioni (almeno la maggior parte di loro), anche perché magari erano prenotati in una città in cui avrebbero dovuto trasferirsi, e adesso si trovano a dover recuperare appunti ed informazioni importanti.

Per finire ecco la ciliegina : uno studente pisano essendo prenotata a Firenze (seconda scelta dopo Pisa), ha iniziato da poco a seguire le lezioni per non rimanere troppo indietro ed ha scoperto che durante le prime due settimane di novembre dovrebbe svolgere alcuni esami: come potrà farlo se non gli viene permesso di immatricolarsi al più presto?

UNA VERA ODISSEA !!!

19 ottobre 2012

Articolo a firma del responsabile Fabrizio Spinelli che si assume totalmente la responsabilità del contenuto del presente articolo. Per comunicazioni dirette scrivere a: toscana@euroconsumatori.eu

HAI BISOGNO DI AIUTO? RIEMPI IL FORM PER CONTATTARCI

I campi con * sono obbligatori
500 Caratteri rimanenti

Autorizzo al trattamento dei miei dati personali ai sensi del D. Leg. 196/03!



A.E.C.I. è un'Associazione di Difesa dei Consumatori presente sul territorio e con il suo sportello telematico. Grazie ai nostri consulenti ed avvocati difendiamo i tuoi diritti.
PERCHÉ FARSI TUTELARE DA A.E.C.I.
PERCHÉ ISCRIVERSI AD A.E.C.I.

ISCRIVITI

06 45 10 914

SCRIVICI

CHIEDI AIUTO