Ritornano le mail di truffatori che sfruttano il marchio POSTE.IT

REGIONE: VENETO

A noi è arrivata oggi ma periodicamente i truffatori on-line cercano sempre nuovi modi creativi per truffare i clienti di Poste Italiane.

Il pretesto è il solito bonus che ora recita “prepagatevi al meglio” da accreditare sulla carta Postepay.

Peccato che la vincita del bonus sia solo un trucco per truffarci: se clicca sul collegamento indicato nell’e-mail per “ricevere” il bonus e inseriamo i nostri dati, il truffatore che ha organizzato la truffa trasferirà tutti i fondi. L’e-mail ha per oggetto Poste.it – Prepagatevi al meglio, il mittente sempre essere BONUS@poste.it ma esaminando meglio il tutto deriva da un server brasiliano che maschera il vero mittente delle mail

 

BancoPosta premia il suo account con un bonus.

Il bonus le sarà accreditato nel prossimo mese.

Importo bonus: 150,00

La preghiamo di andare al seguente form per confirmare:

Bonus Poste.it

Le e-mail truffaldine vengono solitamente mandate in massa, sperando che qualche malcapitato caschi nella truffa. Di conseguenza è possibile che le e-mail truffaldine vengano ricevute anche da persone che non hanno mai avuto conto on-line su Poste Italiane.

Se si clicca sul collegamento o immagine indicata nell’e-mail si viene indirizzati sul sito Internet del truffatore. Il collegamento indicato nell’e-mail cerca di nascondere il vero indirizzo del sito Internet truffaldino.

Infatti, attraverso piccoli trucchi, viene mascherato il vero sito internet in cui si va a cadere, ed è facile non accorgersi di nulla perché ha la stessa grafica del sito Internet di Poste Italiane.

Se per caso si inserissero username e la tua password, questi verrebbero memorizzati dal truffatore e verrebbe aperta una pagina in cui si chiedono altre informazioni sul tuo conto della carta Postepay: il numero, la sua scadenza e il suo codice CVV2/CVC2 (codice di sicurezza stampato sul retro della Postepay).

 

Se si danno tutte queste informazioni al truffatore, non vedrai più il denaro dal tuo conto BancoPosta e dalla tua Postepay.

Oppure la carta Postepay potrebbe essere utilizzata per operazioni illecite.

Il nostro consiglio è quello di non credere mai a quello che giunge via e-mail: Poste Italiane non manderà mai una e-mail simile a quella ricevuta e per consultare il tuo conto on-line collegati direttamente sul sito Internet di Poste Italiane senza passare per le e-mail ricevute, che potrebbero farti arrivare su di un sito Internet truffaldino apparentemente uguale a quello di Poste Italiane.

 

14 settembre 2012

Articolo a firma del responsabile Obler Rizzi che si assume totalmente la responsabilità del contenuto del presente articolo. Per comunicazioni dirette scrivere a: verona2@euroconsumatori.eu

HAI BISOGNO DI AIUTO? RIEMPI IL FORM PER CONTATTARCI

I campi con * sono obbligatori
500 Caratteri rimanenti

Autorizzo al trattamento dei miei dati personali ai sensi del D. Leg. 196/03!



A.E.C.I. è un'Associazione di Difesa dei Consumatori presente sul territorio e con il suo sportello telematico. Grazie ai nostri consulenti ed avvocati difendiamo i tuoi diritti.
PERCHÉ FARSI TUTELARE DA A.E.C.I.
PERCHÉ ISCRIVERSI AD A.E.C.I.

ISCRIVITI

06 45 10 914

SCRIVICI

CHIEDI AIUTO