I SISTEMI DI INFORMAZIONE CREDITIZIA: COSA SONO E PERCHE' UN ARTIGIANO E' STATO SEGNALATO COME CATTIVO PAGATORE

REGIONE: LAZIO


Vogliamo raccontare la vicenda di nostro associato del territorio di Valmontone-Colleferro: una segnalazione “a sorpresa” nei Sistemi di Informazione Creditizia come cattivo pagatore!

 

Questa la sua storia: L’artigiano, piccolo imprenditore, si recava presso il proprio Istituto di Credito per richiedere un affidamento in conto corrente (fido) a causa delle rilevanti difficoltà economiche che vivono le imprese (soprattutto di piccole dimensioni) e….sorpresa! Il fido gli veniva negato perché segnalato come cattivo pagatore da altro Istituto Bancario. CONSEGUENZE DELLA SEGNALAZIONE??

NESSUN ISTITUTO DI CREDITO GLI EROGA IL PRESTITO O AFFIDAMENTO.

 

E’ opportuno approfondire l’argomento. Cosa sono i S.I.C. (SISTEMI DI INFORMAZIONE CREDITIZIA) e perché si viene segnalati.

 

I sistemi di informazioni creditizie sono banche dati attraverso le quali banche e intermediari finanziari si scambiano informazioni sui finanziamenti richiesti ed erogati ai loro clienti esclusivamente per finalità collegate alla tutela del credito e al contenimento dei relativi rischi. Tali dati, pertanto, sono consultati in occasione dell’istruttoria di un finanziamento, per valutare il merito di credito di un soggetto e il suo livello di indebitamento (ad esempio, la puntualità o il ritardo nel pagamento delle rate di rimborso), o durante la vita del finanziamento per il controllo del rischio di credito. Ciò significa che altre banche o finanziarie a cui sarà chiesto un altro prestito, un finanziamento, una carta di credito, ecc., anche per acquistare a rate un bene di consumo, potranno sapere se il cliente ha presentato una recente richiesta di finanziamento, se ha in corso altri prestiti o finanziamenti e se paga regolarmente le rate.

Prestate attenzione alla segnalazione: il “segnalato” deve ricevere una comunicazione da parte dell’Istituto Bancario circa l’inserimento del proprio nominativo nella banca dati; ogni volta che la banca procede a segnalare un cattivo pagatore in centrale rischi ha l’obbligo di inviargli, prima, un preavviso, altrimenti la segnalazione è illegittima. Ancor più, se prima dell'avvento del codice deontologico, questi archivi finanziari conservavano il loro "bottino" informativo per 5 e più, adesso questo periodo va dai 12 ai 36 mesi, a seconda della gravità degli inadempimenti. Se non vi sono ulteriori ritardi o mancati pagamenti, passato quel lasso di tempo, i dati devono essere eliminati dal sistema.

 

Il Presidente di A.E.C.I. ROMA SUD Natalia Gioia

 

Per informazioni ed assistenza di seguito i nostri recapiti:

A.E.C.I. ROMA SUD

VIA CASILINA 185 – 00038 VALMONTONE (RM)
VIA DEI MERLI 2/4 – 00044 FRASCATI (RM)

Tel 3481788786 – 3249959867 - Fax 0699367488 - romasud@euroconsumatori.eu

AECI ROMA SUD non riceve alcun finanziamento da partiti e/o sindacati e si autofinanzia tramite le vostre tessere e contributi.


28 dicembre 2016

Articolo a firma del responsabile Natalia Gioia che si assume totalmente la responsabilità del contenuto del presente articolo. Per comunicazioni dirette scrivere a: romasud@euroconsumatori.eu

HAI BISOGNO DI AIUTO? RIEMPI IL FORM PER CONTATTARCI

I campi con * sono obbligatori
500 Caratteri rimanenti

Autorizzo al trattamento dei miei dati personali ai sensi del D. Leg. 196/03!



A.E.C.I. è un Associazione di Difesa dei Consumatori presente sul territorio e con il suo sportello telematico. Grazie ai nostri consulenti ed avvocati difendiamo i tuoi diritti.
PERCHE' FARSI TUTELARE DA A.E.C.I.
PERCHE' ISCRIVERSI AD A.E.C.I.

ISCRIVITI

06 45 10 914

SCRIVICI

CHIEDI AIUTO