Autovelox: segnale di limite di velocità va ripetuto anche dopo l'intersezione Cassazione civile , sez. VI-2, ordinanza 20.05.2014 n° 11018

REGIONE: TOSCANA

Autovelox: segnale di limite di velocità va ripetuto anche dopo l'intersezione

Cassazione civile , sez. VI-2, ordinanza 20.05.2014 n° 11018

Secondo l'ordinanza 20 maggio 2014, n. 11018 della Sesta Sezione-2 Civile della Corte di Cassazione non vale la multa per eccesso di velocita` se la segnaletica non e` posizionata anche dopo lo strumento di rilevazione della velocita`. Secondo la Cassazione, infatti, i segnali di limitazione di velocita` devono essere ripetuti dopo un intersezione altrimenti si considera ripristinato il limite generico.

L'art. 119 del regolamento, inoltre, prevede che il segnale "fine limitazione di velocità” deve essere usato ogniqualvolta si vogliano ripristinare i limiti generalizzati di velocità vigenti per quel tipo di strada. Qualora si voglia imporre un diverso limite di velocità inferiore ai limiti suddetti, in luogo del segnale fine limitazione di velocità deve essere usato il segnale limite massimo di velocità indicante il nuovo limite». Nel caso di specie, secondo gli ermellini, poiché è pacifico che era stata superata un'intersezione e che non era stato ripetuto il segnale, i giudici di merito avrebbero dovuto verificare se la strada percorsa fosse soggetta, per tipologia, al limite di 90 km orari, come dedotto in ricorso, o ad altro limite adeguatamente segnalato, come dedotto dalle difese del Comune.

Va infatti ritenuto che la mancanza della ripetizione del segnale poteva indurre il conducente a credere che la riduzione del limite di velocità disposta prima dell'intersezione fosse venuta meno, giacchè il coordinamento tra l'art. 119 e l'art. 104 del Regolamento è da formulare nel senso che il limite di velocità imposto da un segnale cessi, per effetto del segnale di fine del limite (tesi sostenuta dal Comune nelle sue difese), solo se ci si trova in presenza di un tratto di strada continuo".

Il caso ha riguardato un conducente che percorreva un incrocio dove il limite (come segnalato dal cartello sistemato prima dell'autovelox) era di 50km/h, alla velocita` di 60 km/h, e che si era visto successivamente recapitare una multa per eccesso di velocita`. (Nota di Simone Marani)

8 luglio 2014

Articolo a firma del responsabile Fabrizio Spinelli che si assume totalmente la responsabilità del contenuto del presente articolo. Per comunicazioni dirette scrivere a: toscana@euroconsumatori.eu

HAI BISOGNO DI AIUTO? RIEMPI IL FORM PER CONTATTARCI

I campi con * sono obbligatori
500 Caratteri rimanenti

Autorizzo al trattamento dei miei dati personali ai sensi del D. Leg. 196/03!



A.E.C.I. è un'Associazione di Difesa dei Consumatori presente sul territorio e con il suo sportello telematico. Grazie ai nostri consulenti ed avvocati difendiamo i tuoi diritti.
PERCHÉ FARSI TUTELARE DA A.E.C.I.
PERCHÉ ISCRIVERSI AD A.E.C.I.

ISCRIVITI

06 45 10 914

SCRIVICI

CHIEDI AIUTO