USURA E ANATOCISMO - MUTUI, CONTI CORRENTI, AFFIDAMENTI BANCARI… I TASSI APPLICATI DALLA BANCA SONO LEGALI?

REGIONE: LAZIO

Diversi sono i consumatori che si sono rivolti alla nostra Associazione per avere chiarimenti circa i tassi applicati al loro prodotto finanziario.

“C’è anatocismo? C’è usura? E’ stata corretta la mia Banca?” Queste le domande più frequenti.

Vogliamo chiarire e spiegare alcuni punti relativi all’anatocismo e all’usura perché i consumatori possano ben comprendere la differenza.

Anatocismo e usura sono illeciti completamente diversi dal punto di vista giuridico.

L'anatocismo  è un illecito civile, privo di conseguenze penali, invece l'usura è vietata dal codice penale.

Per anatocismo s’intende la prassi bancaria in forza della quale si produce un calcolo di “interessi su altri interessi”. Con il termine anatocismo si intende la capitalizzazione degli interessi su un capitale, affinché essi siano a loro volta produttivi di altri interessi. Nella prassi bancaria, tali interessi vengono definiti "composti". Un esempio di anatocismo è quello di capitalizzare (ossia sommare al capitale di debito residuo) gli interessi ad ogni scadenza di pagamento, anche se sono regolarmente pagati.

Usura

La libertà negoziale di fissare la misura degli interessi è condizionata da un limite oggettivo che è rappresentato dalla "usura", termine in genere impiegato per designare un prestito di denaro ad alto interesse.

Il Parlamento ha emanato le disposizioni relative all'usura, demandando alla Banca d’Italia la rilevazione trimestrale del Tasso Effettivo Globale Medio (comprensivo di commissioni di remunerazioni a qualsiasi titolo e spesa, escluse quelle per imposte e tasse) degli interessi praticati dalle Banche e dagli intermediari finanziari, nel corso del trimestre precedente per operazioni della stessa natura.         

Quando l’interesse applicato supera il TASSO SOGLIA vi è l’usura bancaria.

 

Un risultato importante nella battaglia contro l’usura bancaria arriva da una sentenza del 2013 della Suprema Corte di Cassazione che ha sancito, per quanto riguarda mutui e prestiti, in caso di applicazione di tassi usurai, non solo è possibile recuperare gli interessi pagati, ma anche annullare il contratto. Altro risultato arriva dalla Corte d’Appello di Venezia che ha stabilito che “in caso di applicazione di tassi usurari da parte delle banche per prestiti ai clienti, questi ultimi non sono tenuti a versare nessun interesse. Sentenze che fanno giustizia su un sistema bancario che ha costretto imprese e famiglie a sottostare alle regole e ai tassi imposti oltre quanto previsto dalle leggi in materia. 

HAI BISOGNO DI AIUTO??

La nostra Associazione può far analizzare il tuo prodotto finanziario.

Per informazioni ed assistenza di seguito i nostri recapiti

A.E.C.I. ROMA SUD

VICOLO DELLE COSTE 9 - 00030 LABICO (RM)

Tel/fax 0699367488 - Cell. 3481788786

romasud@euroconsumatori.eu

19 marzo 2014

Articolo a firma del responsabile Natalia Gioia che si assume totalmente la responsabilità del contenuto del presente articolo. Per comunicazioni dirette scrivere a: romasud@euroconsumatori.eu

HAI BISOGNO DI AIUTO? RIEMPI IL FORM PER CONTATTARCI

I campi con * sono obbligatori
500 Caratteri rimanenti

Autorizzo al trattamento dei miei dati personali ai sensi del D. Leg. 196/03!

A.E.C.I. è un Associazione di Difesa dei Consumatori presente sul territorio e con il suo sportello telematico. Grazie ai nostri consulenti ed avvocati difendiamo i tuoi diritti.
PERCHE' FARSI TUTELARE DA A.E.C.I.
PERCHE' ISCRIVERSI AD A.E.C.I.

ISCRIVITI

06 45 10 914

SCRIVICI