SKY ITALIA: Utilizzo della smart card fuori dall'ambito domestico.

REGIONE: SICILIA

Il Giudice di Pace di Casarano ha emesso una importante sentenza riguardo al caso di un utente che, avrebbe utilizzato la smart card non in ambito domestico come da contratto, ma, in un bar, ovverosia in un luogo esposto al pubblico. Un ispettore incaricato di SKY Italia,  dopo essersi presentato ha redatto un verbale attestando la non regolarità contrattuale.

Il Giudice di Pace di Casarano oltre a dichiarare la nullità della grossa penale richiesta da Sky Italia per l’utilizzo della smart card fuori dall’ambiente domestico ha ritenuto affermare l'illegittimità della pretesa di pagamento in quanto è stato dichiarato nullo il verbale ispettivo anche a seguito del fatto che l’ispettore nel corso del controllo non solo non ha individuato tra i presenti il titolare del bar, ma non ha neanche provveduto a farsi riconoscere e individuare attraverso la presentazione di un documento valido. Molti sono i casi ormai eclatanti, addirittura molti abbonati ricevono lettere intimidatorie in cui oltre la richiesta di pagamento di una penale, viene dichiarato uno pseudo controllo ispettivo.

L’Avv. Albano Adorno Giudice di Pace di Casarano, ha inoltre ritenuto vessatoria la clausola che stabilisce il foro diverso da quello coincidente con il domicilio elettivo o con il comune di residenza dell’abbonato alla televisione satellitare; allo stesso modo, tra le motivazioni che hanno portato alla nullità del verbale dell’ispettore c’è quella relativa proprio al fatto che la verbalizzazione abbia assunto i caratteri dell’unilateralità.

Il contratto scritto, inoltre, secondo il Giudice, contiene tra le altre una clausola vessatoria data proprio dalla penale prevista in caso di utilizzo scorretto della  smart card. 

La quantificazione del danno spetta all'ispettore che avrebbe riscontrato anomalie durante il suo controllo in un esercizio pubblico. Possiamo dire, come affermato dal Giudice di Pace che, la valutazione del  pregiudizio è un  atto necessario e indispensabile per escludere lo squilibrio dei diritti in relazione al contratto sottoscritto con SKY Italia.

A.E.C.I. Palermo 1

Agostino Curiale


27 settembre 2013

Articolo a firma del responsabile Agostino Curiale che si assume totalmente la responsabilità del contenuto del presente articolo. Per comunicazioni dirette scrivere a: palermo1@euroconsumatori.eu

HAI BISOGNO DI AIUTO? RIEMPI IL FORM PER CONTATTARCI

I campi con * sono obbligatori
500 Caratteri rimanenti

Autorizzo al trattamento dei miei dati personali ai sensi del D. Leg. 196/03!

A.E.C.I. è un Associazione di Difesa dei Consumatori presente sul territorio e con il suo sportello telematico. Grazie ai nostri consulenti ed avvocati difendiamo i tuoi diritti.
PERCHE' FARSI TUTELARE DA A.E.C.I.
PERCHE' ISCRIVERSI AD A.E.C.I.

ISCRIVITI

06 45 10 914

SCRIVICI