TELEFONIA: ARRIVA LA FURBATA PER FAR PAGARE UNA MENSALITA' IN PIU' AI CONSUMATORI.

Roma - 06 luglio 2015  - Le compagnie telefoniche hanno deciso un cambiamento che farà discutere, proprio mentre gli italiani sono in ferie. Dal prossimo 2 agosto, i canoni sui servizi di telefonia si pagheranno ogni 28 giorni e non più ogni 30. In pratica è come se fosse una tredicesima, come spiega ironicamente Repubblica.

Le offerte ricaricabili di Tim, Wind e Vodafone quindi non andranno più pagate una volta al mese, bensì ogni quattro settimane. Con un rincaro dell'8 per cento in più.  Le novità sono retroattive: scattano anche sulle tariffe vecchie, non solo quelle che saranno sottoscritte a partire dal 2 agosto. Gli avvisi agli utenti Tim via sms sono già partiti. L'unica a non applicare le nuove formule quadri-settimanali è 3Italia. Per "compensare", Tim ha pensato di offrire ai propri clienti qualcosa di più rispetto a quelle che erano le vecchie opzioni su base mensile (e regalando per tre mesi telefonate gratis la domenica), mentre Wind e Vodafone sono passate dalla formula mensile a quella quadri-settimanale in assoluta parità di costo.

La nostra Associazione di Consumatori chiede che ci sia informazione ai consumatori che devono esser resti edotti in maniera preventiva. A.E.C.I. chiede soprattutto l'intervento della autorità di controllo (ANTITRUST e AGCOM) al fine di tutelare i diritti degli utenti e dei consumatori.

HAI BISOGNO DI AIUTO? RIEMPI IL FORM PER CONTATTARCI

I campi con * sono obbligatori
500 Caratteri rimanenti

Autorizzo al trattamento dei miei dati personali ai sensi del D. Leg. 196/03!



A.E.C.I. è un'Associazione di Difesa dei Consumatori presente sul territorio e con il suo sportello telematico. Grazie ai nostri consulenti ed avvocati difendiamo i tuoi diritti.
PERCHÉ FARSI TUTELARE DA A.E.C.I.
PERCHÉ ISCRIVERSI AD A.E.C.I.

ISCRIVITI

06 45 10 914

SCRIVICI

CHIEDI AIUTO

DALLE NOSTRE SEDI REGIONALI | [ARCHIVIO]