VITTORIA DI A.E.C.I.: ABF RICONOSCE RISARCIMENTO DI 14.000 EURO AL CONSUMATORE PER NEGLIGENZA DI UNICREDIT

Roma - 10 giugno 2015  Il caso è tipico e la nostra Associazione di Consumatori si trova spesso a gestire casi simili. Il signor Carlo, infatti, poco dopo il decesso della moglie, si era immediatamente attivato per ottenere la liquidazione dell’assicurazione per il contratto di credito con Unicredit, avendo cura di trasmettere tutta la documentazione necessaria.

La banca, tuttavia, così come riconosciuto dallo stesso Arbitro Bancario Finanziario non ha posto in essere tutte le procedure necessarie per la liquidazione dell’assicurazione, ponendo in atto una condotta che manifesta la mancata diligenza della banca che ha di fatto impedito al ricorrente di accedere alla liquidazione dell’assicurazione.

L’Arbitro Bancario Finanziario ha riconosciuto un risarcimento del danno di oltre 14.000 euro ad un consumatore al quale, a causa della condotta della banca, non era stato liquidato l’indennizzo dell’assicurazione a copertura del rischio vita stipulata dalla moglie in occasione di un contratto per carta revolving.

Ancora un’altra volta la nostra Associazione di Consumatori ha contribuito a far valere il diritto negato di un consumatore con una decisione dell’Arbitro Bancario Finanziario.

HAI BISOGNO DI AIUTO? RIEMPI IL FORM PER CONTATTARCI

I campi con * sono obbligatori
500 Caratteri rimanenti

Autorizzo al trattamento dei miei dati personali ai sensi del D. Leg. 196/03!

A.E.C.I. è un Associazione di Difesa dei Consumatori presente sul territorio e con il suo sportello telematico. Grazie ai nostri consulenti ed avvocati difendiamo i tuoi diritti.
PERCHE' FARSI TUTELARE DA A.E.C.I.
PERCHE' ISCRIVERSI AD A.E.C.I.

ISCRIVITI

06 45 10 914

SCRIVICI

NEWSLETTER

DALLE NOSTRE SEDI REGIONALI | [ARCHIVIO]