UBER E TAXI: IL PUNTO DELLA NOSTRA ASSOCIAZIONE DI CONSUMATORI.

Roma 17 febbraio 2015 - La nostra Associazione di Consumatori è già più volte intervenuta sul servizio taxi e su una riorganizzazione del sistema a favore delle città italiane. Il nostro spunto è partito da Roma punta dell'iceberg e dove le contraddizioni e le inefficienze affiorano in maniera evidente.

In questi giorni la querelle tra Taxi e Uber sta riportando alle cronache le contraddizioni e le inefficienze di un servizio che invece, in quanto servizio pubblico, dovrebbe essere considerato (dalle amministrazioni e dai diretti interessati) in quanto tale.

La nostra Associazione di Consumatori, più volte intervenendo, laddove è stato possibile, con le amministrazioni pubbliche, interessate a riformare il servizio è partita dall'analisi attuale per poter portare in efficienza il servizio di trasporto taxi. Sempre, e a malincuore, ci siamo scontrati (a volte anche non in forma allegorica) con una compagine sorda e non incline a considerare la possibilità di cedere alcuni privilegi in cambio di un miglioramento collettivo.

La sordità degli anni precedenti, purtroppo, ha prodotto, proprio in questo ultimo periodo l'applicazione Uber. E' troppo facile dire oggi, l'avevamo detto.

Queste le nostre proposte per il miglioramento del servizio prodotte, per Roma capitale, circa 4 anni fa. Buona Lettura.

Roma è una città difficile da adeguare alle nuove tecnologie della mobilità. Il sottosuolo rende problematica la costruzione di nuove metropolitane. Serve uno sviluppo dei mezzi di superficie. L'obiettivo di queste proposte è l'aumento dell'utenza per il servizio taxi, il miglioramento del servizio, la creazione di alternative e di “nuovo mercato” ma, al tempo stesso, di nuovi servizi di mobilità. Aumento di utenza significa maggiori guadagni per i tassisti stessi.

Il taxi non è un problema, ma un risorsa per la città. Meno taxi, più macchine private. Più taxi meno macchine, meno traffico, meno macchine in doppia fila.

La nostra associazione è inoltre a favore dell'abbattimento della tariffa, poichè porterebbe un aumento dell'utenza stessa e rappresenterebbe, comunque, maggiori entrate per il comparto stesso.

Detto questo, elenchiamo le nostre proposte con l’auspicio che possano diventare UN IMPEGNO COMUNE con i tassisti per la città di ROMA.

 1.      TARIFFE FISSE PASSAGGIO AUTOMATICO DA TARIFFA T1 A T2

La creazione di tariffe fisse per percorsi fissi (in alternativa ma anche in caso di mancati adeguamenti delle tariffe) permetterebbe ai consumatori di stabilire prima di utilizzare il taxi di sapere quanto pagherà.

I percorsi dovranno essere alternativi alla metropolitana. I consumatori potranno essere quindi facilmente indotti all'utilizzo che verrebbe preferito al servizio bus.

I percorsi potrebbero essere ad esempio

- Stazione Termini - Piazza Navona

- Stazione Termini - Piazza Cavour

La nostra proposta è

  • TARIFFE FISSE PER PERCORSI FISSI DA STABILIRE I CONCERTO CON LE SIGLE TAXI

 2.      AUMENTO LICENZE

La nostra associazione non è a favore dell'aumento indiscriminato delle licenze taxi ma il problema dell'insufficienza delle licenze esiste. Esiste e questo è un problema per i consumatori e per la città. Meno taxi significa più macchine.

Siamo per l'apertura di un tavolo per capire come aumentare le licenze.

La nostra proposta è

  • AUMENTO DELLE LICENZE PER INCENTIVARE L’UTILIZZO E PER NECESSITA’ REALI

3.        LICENZE ALTERNATIVE

La nostra associazione non è a favore dell'aumento indiscriminato delle licenze taxi ma di licenze alternative similari ai "mini cabs" inglesi.

I mini cabs possono fare servizio esclusivamente sotto appuntamento e non rappresentano un concorrente per il servizio taxi poiché i clienti del servizio mini cabs non sono notoriamente quelli dei taxi.

Questo limiterebbe l'azione dei CNN, porterebbe una regolamentazione del servizio e al tempo stesso creerebbe un servizio (serio, controllato) per consumatori che, notoriamente, non utilizzano il servizio TAXI.

La nostra proposta è

  • AUMENTO DELLE LICENZE DIVERSIFICATE PER LA CREAZIONE DI NUOVA DOMANDA

TAXI ELETTRICI PER IL CENTRO STORICO.

Il centro storico di Roma, prezioso, unico per bellezza e grandezza è al tempo stesso una problematica notevole per il servizio taxi. La nostra associazione è a favore dello sviluppo di un servizio TAXI ELETTRICO (sovvenzionato da risorse governative) per l’utilizzo di piccole macchine elettriche e/o ibride.

Questo servizio permetterebbe meno inquinamento da polveri, meno inquinamento acustico. Maggior rispetto degli spazi pubblici e della storia di questa città.

La nostra proposta è

  • AUMENTO DELLE LICENZE DIVERSIFICATE E MINI TAXI ELETTRICI ALLE PORTE DEL CENTRO STORICO CON SOVVENZIONI STATALI (COMUNALI, REGIONALI, PROVINCIALI o altro)

TRASPARENZA E SCONTRINO AUTOMATICO

La trasparenza dei costi è un diritto del consumatore, è un dovere per i tassisti ma dovrebbe rappresentare anche un piacere. Le truffe che hanno subito negli anni i consumatori hanno portato soltanto discredito alla categoria. Si è arrivati, per colpa di qualche furbetto, a fare di tutte le erbe un fascio. Crediamo che debbano essere proprio i tassiti ligi alle regole a dover spingere per una maggiore trasparenza del servizio.

  La nostra proposta è

  • STAMPA AUTOMATICA DELLO SCONTRINO
  • PUBBLICAZIONE DELLE TARIFFE IN OGNI VETTURA
  • INFORMAZIONI CIRCA IL GUIDATORE (NOME COGNOME ECC)
  • INFORMAZIONI PER INOLTRARE RECLAMI

 6.      REGOLAMENTAZIONE DELLE SOSTE SELVAGGE

Un traffico più fluido crea meno inquinamento meno criticità al sistema. Le soste selvagge, l’utilizzo di corsie preferenziali a non autorizzati, i parcheggi in doppia fila rappresentano gravi disagi non solo ai taxi e ai mezzi pubblici ma alla città.

 La nostra proposta è

  • UNA RICHIESTA IN CONCERTO CON LE SIGLE SINDACALI AGLI ORGANI DI CONTROLLO DI MAGGIOR CONTROLLO E TUTELA


DIFESA, MIGLIORAMENTO, CREAZIONE NUOVE CORSIE PREFERENZIALI

A.E.C.I. è a favore delle corsie preferenziali. Per questo, negli anni, si è battuta sia per la difesa delle esistenti sia per la creazione di nuove.

In questo l’impegno di A.E.C.I. LAZIO a promuovere lo sviluppo del sistema delle preferenziali, anche in una campagna insieme alle sigle dei tassisti, è e sarà a 360 gradi.

 La nostra proposta è :

  • LA CREAZIONE DI CAMPAGNE A DIFESA DELLE CORSIE PREFERENZIALI IN CONCERTO CON LE SIGLE SINDACALI E RAPPRESENTANTI I TASSISTI.

 8.      SEMAFORI INTELLIGENTI

I semafori a Roma possono risultare un vero problema anche di inquinamento ma anche economico. Per i consumatori ma anche per i tassisti significa carburante speso inutilmente. Alcune zone (vedi zona Tiburtina altezza Casal Bruciato) devono essere riprogrammate dal punto di vista urbanistico. In altre è necessario l’utilizzo di semafori che possano modificare la strategia in base alle necessità. Questo comporterebbe meno inquinamento e meno spesa per tutti.

 La nostra proposta è

  • UTILIZZO DEI SEMAFORI INTELLIGENTI.

9.  CAMPAGNA INFORMATIVA CON LE ASSOCIAZIONI DI CONSUMATORI

A.E.C.I. LAZIO propone di unire gli intenti per raggiungere, laddove possibile, obiettivi comuni. A tal proposito propone anche di realizzare una campagna informativa nei confronti dei consumatori a fronte della realizzazione delle azioni (o di alcune di esse) sopra elencate.

 La nostra proposta è

  • CAMPAGNA INFORMATIVA AI CONSUMATORI

 Le pagine sopra riportate rappresentano le nostre migliori proposte per un miglior servizio. Crediamo che la difesa dei consumatori in un mercato sano sia un valore aggiunto soprattutto per gli operatori dello stesso mercato. 

HAI BISOGNO DI AIUTO? RIEMPI IL FORM PER CONTATTARCI

I campi con * sono obbligatori
500 Caratteri rimanenti

Autorizzo al trattamento dei miei dati personali ai sensi del D. Leg. 196/03!

A.E.C.I. è un Associazione di Difesa dei Consumatori presente sul territorio e con il suo sportello telematico. Grazie ai nostri consulenti ed avvocati difendiamo i tuoi diritti.
PERCHE' FARSI TUTELARE DA A.E.C.I.
PERCHE' ISCRIVERSI AD A.E.C.I.

ISCRIVITI

06 45 10 914

SCRIVICI

DALLE NOSTRE SEDI REGIONALI | [ARCHIVIO]