APPLE AUMENTA I PREZZI PER L'EQUO COMPENSO E LA SIAE PERDE L'OCCASIONE PER TACERE

Apple, proprio a causa dell'equo compenso, ha deciso (legittimamente) di aumentare i prezzi dei propri prodotti. Sin qui nulla di strano. La stranezza si evidenzia per via della comunicazione che la stessa APPLE ha indirizzato ai propri clienti per giustificare il rincaro dei propri prodotti.

La casa di Cupertino  ha dichiarato che l'aumento del prezzo dei suoi prodotti è a causa dell'equo compenso, definendolo "tassa sul copyright".

Paradossale la presa di posizione di Boccia e Franceschini che sono riusciti a sostenere che gli aumenti di Apple non dipendono dal rincaro delle tasse e della stessa SIAE che ha dichiarato quanto segue:

La SIAE prende atto con rammarico dell'incremento dei prezzi dei dispositivi Apple, fatto che dimostra ancora una volta come la multinazionale americana abbia come unico obiettivo quello di aumentare i propri profitti attraverso la discriminazione dei consumatori italiani rispetto a quelli degli altri Paesi europei dove, pur in presenza di una copia privata più elevata, i prezzi restano notevolmente più bassi, come risulta palese dalla tabella allegata. La SIAE inoltre reagirà con determinazione rispetto alla proditoria indicazione "tassa sul copyright", utilizzata da Apple.
Inoltre, per dimostrare la scorrettezza del colosso americano, la SIAE si riserva di vendere in Italia iPhone ai prezzi francesi, favorendo così i consumatori ed evitandone l'ingiustificata depredazione decisa dall'azienda di Cupertino.
La SIAE invita, infine, tutte le associazioni dei consumatori a unirsi alla Società per difendere i consumatori italiani e la cultura del nostro Paese.

HAI BISOGNO DI AIUTO? RIEMPI IL FORM PER CONTATTARCI

I campi con * sono obbligatori
500 Caratteri rimanenti

Autorizzo al trattamento dei miei dati personali ai sensi del D. Leg. 196/03!

A.E.C.I. è un Associazione di Difesa dei Consumatori presente sul territorio e con il suo sportello telematico. Grazie ai nostri consulenti ed avvocati difendiamo i tuoi diritti.
PERCHE' FARSI TUTELARE DA A.E.C.I.
PERCHE' ISCRIVERSI AD A.E.C.I.

ISCRIVITI

06 45 10 914

SCRIVICI

DALLE NOSTRE SEDI REGIONALI | [ARCHIVIO]