CHIUDE PREZZO FELICE. DISSERVIZI E RISCHI PER I CONSUMATORI

La comunicazione campeggia online da qualche giorno: “Siamo spiacenti di comunicarvi che i servizi di prezzofelice.it saranno sospesi a partire da giovedì 12 giugno”. Fallisce l’esperienza di Prezzofelice.it, il sito di acquisti che doveva essere rivale italiano di Groupon e che fa capo per il 60% al gruppo londinese Happyprice e per il 40% a Barbara, Eleonora e Luigi Berlusconi. E si moltiplicano le segnalazioni di disservizi e mancata ricezione della merce da parte dei consumatori, che non sanno come riavere indietro i loro soldi.

Come scriveva ieri Milano Finanza, “il sito di acquisti di gruppo (ristoranti, viaggi, accessori, abbigliamento, oggettistica, tecnologia e così via) a prezzi di saldo (gli sconti arrivano fino al 90%), infatti, ha chiuso i battenti nei giorni scorsi dopo che l’assemblea della società di riferimento, Happyprice.it, ha deciso per la messa in liquidazione”. Spiega la testata che “l’11 giugno i soci, anche in seguito a una serie di scontri sulla gestione operativa e finanziaria della società, emersi soprattutto nei consigli d’amministrazione di fine maggio e inizio giugno – hanno deciso di porre in liquidazione la società e di conseguenza il sito, affidando i poteri al presidente e maggior azionista Giovine, nominato per l’appunto liquidatore”. Milano Finanza ha consultato uno dei documenti nel quale si legge: “Risulta evidente che la società ha operato nel periodo settembre 2013-maggio 2014 quasi sempre con margini netti sulle vendite inferiori al 5%, di fatto annullando il primo margine e causando perdite gestionali occulte cumulate e stimate nell’intorno dei 2 milioni, con un peggioramento di 1,4 milioni rispetto alle stime, e portando a una chiusura previsione per il 2013 stimata in una perdita nell’intorno di 1,1 milioni rispetto alle rappresentazione di consuntivo di 400 mila euro”.

E i clienti? Mandano le loro segnalazioni su facebook e condividono disagi e disservizi. C’è ad esempio sul social network una pagina chiamata “Prezzo felice insoddisfatti” dedicata proprio ai clienti insoddisfatti per ritardi di consegne, merce non funzionante e disguidi, dove i consumatori postano anche le risposte ricevute dallo staff di Prezzofelice. Un consumatore ad esempio riporta: “Gentile Partner di prezzofelice.it, ti informiamo che abbiamo ricevuto il tuo estratto conto dei coupon utilizzati che ti alleghiamo per comodità. Di conseguenza stiamo per predisporre a tuo favore il bonifico per i buoni utilizzati (…) Ovviamente non è arrivato”, aggiunge il cliente. Un altro consumatore scrive: “L’11/6 decidevano la liquidazione e lo stesso giorno mi scrivono che i codici della spedizione stavano x essere caricati! che schifo!”.

“Si prendono il soldi senza inviare la merce”, denunciano. Altri espongono il proprio problema chiedendo informazioni su come recuperare i soldi già spesi. “Volevo un chiarimento: ho acquistato un i-phone 5s a metà prezzo il 22 di Maggio e dovrebbe arrivarmi la prossima settimana. Con tutto il casino che c’è stato credete che il corriere sia già partito oppure non arriverà mai?? e se non arriverà sarò rimborsata?? e se non sarò rimborsata potrò denunciarli??? grazie”. Ancora: “voglio indietro i miei soldi siete dei disonesti e non rispondete alle e-mail vergognatevi”

“Anche noi truffati da Prezzo Felice – è un’altra segnalazione che raccogliamo dal sito – Acquistato a febbraio coupon per un soggiorno di 3 giorni, pagato €209 anticipatamente, ovviamente, con PostePay. Solo due giorni fa ci chiama l’hotel per avvisarci che il soggiorno è stato revocato a causa del fallimento dell’azienda. Non è una grossa cifra ma spero che ci rimborsino la spesa fatta, perché è una questione di principio. Ma purtroppo siamo in Italia e le truffe sono all’ordine del giorno”.

In tutto questo, c’è la difficoltà di mettersi in contatto con il sito. La laconica comunicazione che campeggia online è infatti la seguente: “Per qualsiasi tipo di comunicazione o richiesta di informazioni scrivete a supporto@prezzofelice.it faremo del nostro meglio per rispondere a tutti”.

Per ora A.E.C.I. non può far altro che informare gli utenti di sviluppi nella speranza che lo STAFF di PREZZO FELICE abbia programmato una Exit Strategy. 


HAI BISOGNO DI AIUTO? RIEMPI IL FORM PER CONTATTARCI

I campi con * sono obbligatori
500 Caratteri rimanenti

Autorizzo al trattamento dei miei dati personali ai sensi del D. Leg. 196/03!



A.E.C.I. è un'Associazione di Difesa dei Consumatori presente sul territorio e con il suo sportello telematico. Grazie ai nostri consulenti ed avvocati difendiamo i tuoi diritti.
PERCHÉ FARSI TUTELARE DA A.E.C.I.
PERCHÉ ISCRIVERSI AD A.E.C.I.

ISCRIVITI

06 45 10 914

SCRIVICI

CHIEDI AIUTO

DALLE NOSTRE SEDI REGIONALI | [ARCHIVIO]