SPRECHIITALIA: ROBOT DA VINCI (quasi 3 milioni di euro) USATO SOLO PER 78 INTERVENTI

(ANSA) - MILANO, 17 GIU - Dall'ottobre 2010 ad oggi sono stati eseguiti solo 78 interventi. Ne erano previsti almeno 3 al giorno.

È il caso del robot chirurgico da Vinci, macchinario innovativo dal costo di 2milioni e 660mila euro, che è stato comprato dalla Regione Lombardia e portato in sala operatoria al nuovo Sant'Anna ai Tre Camini di Como quattro anni fa con la promessa che avrebbe attratto anche pazienti da altre province.

Da allora, il robot che permette interventi meno invasivi, soprattutto su tumori dell'utero o della prostata, ma anche su fegato e pancreas, e quindi ricoveri più brevi, è rimasto come 'in panchina'. Sono stati portati a termine in quattro anni ''59 interventi di ginecologia, 16 di urologia e 3 di chirurgia generale''.

A darne notizia, in Commissione Sanità in Regione, è stato l'assessore alla Salute Mario Mantovani, in risposta a un'interrogazione di marzo del Pd lombardo in cui l'opposizione chiedeva se il sistema robotico, prodotto da una società californiana e presente anche il altre nove strutture lombarde, fosse impiegato al massimo delle sue potenzialità.

HAI BISOGNO DI AIUTO? RIEMPI IL FORM PER CONTATTARCI

I campi con * sono obbligatori
500 Caratteri rimanenti

Autorizzo al trattamento dei miei dati personali ai sensi del D. Leg. 196/03!

A.E.C.I. è un Associazione di Difesa dei Consumatori presente sul territorio e con il suo sportello telematico. Grazie ai nostri consulenti ed avvocati difendiamo i tuoi diritti.
PERCHE' FARSI TUTELARE DA A.E.C.I.
PERCHE' ISCRIVERSI AD A.E.C.I.

ISCRIVITI

06 45 10 914

SCRIVICI

DALLE NOSTRE SEDI REGIONALI | [ARCHIVIO]