RECORD DEBITO PUBBLICO E CROLLO VERTICALE DELLA PRODUZIONE. ECCO IL FALLIMENTO DELLA PARTITOCRAZIA


Crolla la produzione industriale in Italia: -5,2% a marzo rispetto allo stesso mese del 2012. Per Eurostat è il peggior dato tra le grandi economie continentali. 

E' record anche per il debito pubblico, 2.034,725 miliardi di euro, segnando un nuovo record storico dopo i 2.022,7 miliardi raggiunti a gennaio 2013. 

Crolla contestualmente anche l’inflazione e la crescita si ferma all’1,1% dall’1,6% di marzo. Lo rileva l’Istat rivedendo al ribasso le stime (+1,2%). Su base mensile l’indice dei prezzi al consumo resta invece fermo. Il forte rallentamento è dovuto principalmente alla frenata registrata per i beni energetici.  
 
Crolla anche il mercato immobiliare nel 2012. L’anno scorso si sono vendute case per un totale di circa 46 milioni di metri quadrati, con una superficie media per unità abitativa «compravenduta» in calo a 103,5 metri quadrati (-25,4% rispetto al 2011). 


L'Italia risulta essere il fanalino di coda della Comunità Europea. Mancano politiche di sviluppo. Non c'è e non c'è mai stata programmazione.

La partitocrazia ha prodotto esclusivamente tagli lineari che sono stati anche realizzati in comparti che avrebbero potuto produrre sviluppo e posti di lavoro.
--- ARTICOLI CONSIGLIATI

HAI BISOGNO DI AIUTO? RIEMPI IL FORM PER CONTATTARCI

I campi con * sono obbligatori
500 Caratteri rimanenti

Autorizzo al trattamento dei miei dati personali ai sensi del D. Leg. 196/03!



A.E.C.I. è un'Associazione di Difesa dei Consumatori presente sul territorio e con il suo sportello telematico. Grazie ai nostri consulenti ed avvocati difendiamo i tuoi diritti.
PERCHÉ FARSI TUTELARE DA A.E.C.I.
PERCHÉ ISCRIVERSI AD A.E.C.I.

ISCRIVITI

06 45 10 914

SCRIVICI

CHIEDI AIUTO

DALLE NOSTRE SEDI REGIONALI | [ARCHIVIO]