L'OSSERVATORIO 1 - MENO MALE CHE C'E' AECI

Mi è capitato alcuni giorni fa di dover sostituire un parente nel far visita agli uffici di EQUITALIA a Pisa . Ore 11,30 entro in questo androne moderno corredato di dispensa numeri, distributori di bevande , poltroncine e confortevole aria condizionata .Il tutto fa prevedere che l’attesa non sarà breve. Mi guardo intorno e tra le persone accaldate , stranite e perché no incavolate sembra correre un unico pensiero :”Perché proprio a me..? Proprio a me che per un divieto di sosta non pagato e arrivato decuplicato rischio di vedermi vendere la casa  ! Basta bisogna farsi sentire !“ Numero 304 sportello 11 , tocca a me …era ora. “Buongiorno si accomodi , dica ..” mi accoglie una giovane impiegata con cornetta all’orecchio e colloquio in corso…che dà un’occhiata alla mia delega , annuisce e….prosegue la telefonata…..”Vede Signore “ rivolgendosi a me “ questa cartella doveva essere pagata..” ..” guarda meglio era lì stamane” dice in cornetta all’altro interlocutore…” occorre che lei vada all’ACI e poi “ dice a me …” ho persone davanti…” alla cornetta…”…mi porti l’avvenuto pagamento per rifare i conteggi”…..”ora posso spiegarti…” dice alla cornetta….Mi alzo, evito commenti che sarebbero salaci  e lascio il posto ad un altro ostaggio ! Un rapporto a tre che penso insoddisfacente per tutte le parti con assoluta mancanza di professionalità e della tanto decantata privacy . !“ Colpa della globalizzazione “ dice uno , “ Ma funziona così anche negli altri paesi democratici europei ?...O ci troviamo di fronte ad un'istituzione che funziona in modo così medioevale solo da noi ?” Dice un terzo “: “Ma….colpisce gli evasori  !“ dice un garbato ottantenne…”Vero ,  però nessuno ha mai  sentito di milionari a cui Equitalia ha pignorato lo yacht mentre quotidianamente sentiamo di migliaia di consumatori che pagano rate mensili all' agenzia in un inutile tentativo di correre dietro a multe e relativi interessi usurai accumulati negli anni...” interloquisce una giovane con aria molto professionale , che continua...” E le cartelle esattoriali già pagate che regolarmente rispuntano  e ci obbligano a code  davanti agli sportelli per dare conto dell’avvenuto pagamento con ricevute alla mano ?..Equitalia , ma cosa c’è di Equo oltre il nome ?”...Non aspetto risposte , esco e l’aria , seppur bollente , mi da un senso di riottenuta libertà :

Meno male che A.E.C.I. c’è !!!

HAI BISOGNO DI AIUTO? RIEMPI IL FORM PER CONTATTARCI

I campi con * sono obbligatori
500 Caratteri rimanenti

Autorizzo al trattamento dei miei dati personali ai sensi del D. Leg. 196/03!



A.E.C.I. è un'Associazione di Difesa dei Consumatori presente sul territorio e con il suo sportello telematico. Grazie ai nostri consulenti ed avvocati difendiamo i tuoi diritti.
PERCHÉ FARSI TUTELARE DA A.E.C.I.
PERCHÉ ISCRIVERSI AD A.E.C.I.

ISCRIVITI

06 45 10 914

SCRIVICI

CHIEDI AIUTO

DALLE NOSTRE SEDI REGIONALI | [ARCHIVIO]