TELEFONO: ATTIVAZIONE SERVIZI MAI RICHIESTI BUONGIORNO! E OKWIT. I CONSIGLI DI A.E.C.I.

Chiedi il rimborso e ferma l’abuso con la nostra Associazione di Consumatori

È capitato anche a te di leggere la fattura del telefono e vederti addebitati servizi mai richiesti?
O hai acceso il cellulare e ti sei accorto che il credito è diminuito per l’attivazione di servizi MAI richiesti?

Non sono pochi i consumatori che alla nostra Associazione di Consumatori hanno segnalato questa vera e propria trappola salata della quale tutti i gestori telefonici si lavano le mani.
E guardando la bolletta o chiamando il call centre del proprio operatore si scopre che sono stati attivati servizi interattivi, giochi, news su oroscopo, meteo, calcio, loghi, suonerie, messaggi sexy, abbonamenti video quiz, ecc.

E sì, perché questi servizi in abbonamento possono essere “inavvertitamente” attivati cliccando sul banner del proprio cellulare – come è accaduto per segnalazioni relative a OKWIT – o attivate in maniera arbitraria non direttamente dalle Compagnie telefoniche, ma da Aziende specializzate, come, per esempio, BUONGIORNO! che utilizzano le numerazioni dei gestori. 

E chi ha avuto la sfortuna di cadere in questa trappola sa bene che non si tratta di cifre irrisorie: si parla di servizi che costano dai 2 ai 5 euro a settimana, in alcuni casi anche 10 euro.

ATTENZIONE: i servizi possono essere attivati anche sulle Internet Key (chiavette per il collegamento a Internet) e, in questo caso è quasi impossibile accorgersi dell’attivazione, a meno che non ci sia una repentina riduzione del credito.

In tutti i casi, il risultato è lo stesso: bisogna pagare per servizi mai richiesti e inizia la trafila dei tentativi di disattivazione tramite codici fasulli e delle telefonate fatte al call centre proprio gestore.

A.E.C.I. vi consiglia, dopo aver disattivato il servizio tramite call centre, di inviare una raccomandata a/r al vostro operatore telefonico chiedendo delle somme sottratte indebitamente. 
Se questo non risponde o risponde in maniera negativa, fate istanza di conciliazione presso il Corecom (Comitato Regionale per le Comunicazioni) della vostra Regione istituito dall'Autorità Garante delle Comunicazioni per risolvere le controversie con gli operatori delle telecomunicazioni.

Cosa fare per disattivare i servizi e chiedere il rimborso delle somme pagate? Riepiloghiamo:
• Telefonare al call centre del proprio gestore e disattivare il servizio;
• Nel caso di Internet Key, contattate il call centre del vostro gestore e verificate l’eventuale attivazione di servizi  non richiesti;
• Inviare una raccomandata a/r al vostro Operatore Telefonico chiedendo il rimborso dei soldi pagati;
• Fare istanza di conciliazione presso il Corecom della vostra Regione facendovi assistere da una competente Associazione di Consumatori.

AIUTACI A FERMARE QUESTA PRATICA SCORRETTA:   SEGNALACI LA TUA ESPERIENZA ATTRAVERSO IL FORM SOTTOSTANTE.

Come sempre, gli esperti di A.E.C.I. sono disponibili per telefono nella sede A.E.C.I. a voi più vicina, per e-mail (helpdesk@euroconsumatori.eu) e tramite la CHAT ON LINE su www.euroconsumatori.eu.

HAI BISOGNO DI AIUTO? RIEMPI IL FORM PER CONTATTARCI

I campi con * sono obbligatori
500 Caratteri rimanenti

Autorizzo al trattamento dei miei dati personali ai sensi del D. Leg. 196/03!

DALLE NOSTRE SEDI REGIONALI | [ARCHIVIO]