GIAPPONE: RIMBORSO BIGLIETTI AEREI? AL MOMENTO E' NEGATO. La nostra Associazione di Consumatori chiede alla Farnesina di intervenire

A.E.C.I. | Associazione Europea Consumatori Indipendenti evidenzia una situazione a dir poco paradossale: tutti coloro che hanno acquistato biglietti aerei con destinazione Giappone e decideranno di non partire, non potranno avere il rimborso del prezzo pagato, semplicemente perché i voli non sono stati cancellati, ma sono operativi.

Cioè, si consiglia di partire, se non si desidera perdere i soldi.

Il Ministero degli Esteri, non fa cenno alcuno sul pericolo tellurico o nucleare e assicura la massima operatività dell’Ambasciata Italiana a Tokyo, grazie anche al senso di abnegazione dei dipendenti che lì lavorano.

La Farnesina, tramite www.viaggiaresicuri.it  informa che (citiamo bollettino):
Alitalia mantiene operativi tutti i 18 voli settimanali già programmati, e – come altre compagnie – ha deciso di spostare a partire dal 16 marzo i voli in arrivo e in partenza da Tokyo su Osaka (aeroporto internazionale di Kasai). Tale scelta non deriva da una situazione di allarme nella capitale, ma è motivata da ragioni di tipo logistico;
Si sconsiglia di intraprendere viaggi in Giappone;
- Si raccomanda in particolare di evitare, per il momento, le zone del nord-est del Paese
- Si raccomanda inoltre vivamente a tutti coloro che intendano comunque intraprendere un viaggio in Giappone di tenersi aggiornati sull’evoluzione della situazione;
- Per la sua configurazione e posizione geografica, il Giappone rimane un Paese sottoposto frequentemente a movimenti tellurici.

La Carta dei Diritti del Passeggero (scarica qui http://www.euroconsumatori.eu/articolo/173 ) prevede infatti il rimborso solo in caso di cancellazione del volo.

A.E.C.I. chiede al Ministero degli Esteri un atto forte di responsabilità per una situazione di carattere eccezionale e tragico e, quindi:
dichiarare lo stato di crisi per la situazione Giapponese;
impedire le partenze verso il Giappone;
- avviare
l’iter che permetta il rimborso dei biglietti con destinazione Giappone per cause di forza maggiore.

Contattate le sedi A.E.C.I. sul territorio (http://www.euroconsumatori.eu/sedi) per maggiori informazioni, la Chat on line o lo sportello telematico helpdesk@euroconsumatori.eu
 

HAI BISOGNO DI AIUTO? RIEMPI IL FORM PER CONTATTARCI

I campi con * sono obbligatori
500 Caratteri rimanenti

Autorizzo al trattamento dei miei dati personali ai sensi del D. Leg. 196/03!

A.E.C.I. è un Associazione di Difesa dei Consumatori presente sul territorio e con il suo sportello telematico. Grazie ai nostri consulenti ed avvocati difendiamo i tuoi diritti.
PERCHE' FARSI TUTELARE DA A.E.C.I.
PERCHE' ISCRIVERSI AD A.E.C.I.

ISCRIVITI

06 45 10 914

SCRIVICI

DALLE NOSTRE SEDI REGIONALI | [ARCHIVIO]